Bonus matrimonio: la proposta della Lega per agevolare le coppie under 35

Proposta di legge della Lega, che prevede una detrazione delle spese sostenute per il matrimonio celebrato in chiesa per le coppie under 35

Proposta di legge della Lega, che prevede una detrazione delle spese sostenute per il matrimonio celebrato in chiesa per le coppie under 35

Buone notizie per i giovani che intendono sposarsi. Una proposta della Lega va incontro alle giovani coppie, che decidono di compiere il grande passo aiutandoli nelle spese da sostenere per il matrimonio. Che come si sa prevede un’ingente spesa. Del resto, le coppie si sposano sempre meno.

La proposta del bonus per i matrimoni

Così, per contrastare questa tendenza, ecco la proposta di legge con primo firmatario Domenico Furgiuele, che prevede una detrazione massima del 20% sulle spese per la celebrazione del matrimonio, per le coppie di fidanzati under 35 con un Isee non superiore ai 23mila euro.

Bonus sì, ma solo per chi si sposa in chiesa

Ovviamente ci sono dei requisiti da rispettare. E tra questi, oltre all’età e all’Isee, c’è che il matrimonio venga celebrato in Chiesa. In territorio italiano e tra persone che siano cittadini italiani da almeno 10 anni. Effettivamente, circa il 46,9% delle coppie che si sposano scelgono il matrimonio civile, e la proposta ha l’obiettivo di “agevolare quelle giovani coppie che intendono celebrare il matrimonio religioso“.

Quali spese si potranno detrarre

Fanpage riporta una lista delle spese per cui sarà possibile ottenere la detrazione. Tra queste figurano “ornamenti in Chiesa, tra cui i fiori decorativi, la passatoia e i libretti, gli abiti per gli sposi, il servizio di ristorazione, le bomboniere, il servizio di coiffeur e di make-up e, in fine, il servizio del wedding reporter”. Le spese detraibili non possono superare i 20mila euro, e, come spiega Fanpage, “sono ripartite tra gli aventi diritto in cinque quote annuali di pari importo”. Le spese andranno inserite nella dichiarazione dei redditi, a cui andranno allegate le ricevute dei pagamenti effettuati con bonifico o carta.

La spesa complessiva per il bonus

Secondo i dati inseriti nella proposta, il bonus costerà circa 86.292 euro per cinque rate, cifra calcolata sui matrimoni del 2016 che risultano essere stati 107.873. Bisogna tuttavia tenere conto del calo dei matrimoni, che potrebbe far diminuire la spesa prevista.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.