Boeing 737 Max: tagli alla produzione fino alla nuova certificazione

L'ad della Boeing ha annunciato che in attesa delle certificazioni per il nuovo software del 737 max la produzione del velivolo verrà tagliata

Boeing 737
L'ad della Boeing ha annunciato che in attesa delle certificazioni per il nuovo software del 737 max la produzione del velivolo verrà tagliata

Svolta nella vicenda che vede la Boeing alla prese con un software che avrebbe provocato i disastri aerei etiope e indonesiano. L’ad del gruppo, infatti, ha annunciato che la Boeing ha identificato il “collegamento” alla base degli incidenti, e “sa come fare” per porre rimedio al malfunzionamento, “facendo progressi sull’aggiornamento del software” del suo 737 Max. L’ad stesso avrebbe personalmente messo alla prova il nuovo software in un volo dimostrativo.

Riduzione della produzione

Ma perché il 737 Max possa tornare operativo deve aspettare la nuova certificazione, e nel frattempo la Boeing ha annunciato una riduzione del 20% della produzione del velivolo. Si passerà “temporaneamente” da 52 a 42 aerei al mese a partire da metà aprile. Ma, tiene a precisare l’ad Dennis Muilenburg, senza impatti sui livelli di occupazione.

Il comitato

Inoltre, verrà creatoun comitato per rivedere le politiche e i processi aziendali per la progettazione e lo sviluppo dei nostri aeroplani”, composto da 4 membri. Questo comitato sarà guidato dall’ex vicepresidente, Edmund P. Giambastiani, un ammiraglio già capo di Stato maggiore.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.