Firr, scadenza 2019 per la richiesta alla Enasarco

Il Fondo Indennità Risoluzione Rapporto (Firr) è un contributo gestito dalla Fondazione Enasarco: tutte le informazioni a riguardo.

Firr
Firr

Il Fondo Indennità Risoluzione Rapporto (FIRR), gestito dalla Fondazione Enasarco, è costituito dalle somme che vengono accantonate presso l’ente, da parte delle aziende, in favore dei propri agenti.

Cosa è il Firr?

Qualora il mandato cessi nell’anno solare in corso, il Firr, relativo a quell’anno, sarà liquidato dall’azienda direttamente all’agente.

Quali sono i requisiti e chi sono i destinatari

Per le aziende esistono due requisiti. Il primo si rifà all’aver effettuato la prima iscrizione a Enasarco ed essere in possesso del proprio “numero di posizione”. Il secondo, invece, è aver conferito almeno un mandato di agenzia o rappresentanza commerciale. Per le ditte aderenti alle organizzazioni sindacali stipulanti vige l’obbligo di accantonamento presso il Fondo Indennità Risoluzione Rapporto.

I destinatari del Firr sono gli agenti operanti in forma individuale, quelli che operano in forma di società di persone (sas, snc) e quelle di società di capitale (spa, srl).

Come fare domanda

La domanda di liquidazione del Firr si può fare online. La richiesta deve essere inoltrata dall’azienda mandante, oppure dall’agente, che si siano registrati nell’area riservata inEnasarco. La procedura è piuttosto semplice. Non è necessario recarsi negli uffici e compilare alcuna tipologia di modulo.

Il calcolo

L’importo viene calcolato tenendo conto dei seguenti elementi:

  • Importo totale delle provvigioni liquidate nell’anno solare precedente;
  • Tipologia del mandato (Monomandatario oppure Plurimandatario);
  • Numero di mesi relativi alla durata del mandato (il mese scatta già nel momento in cui il tasso temporale copra anche un solo giorno).

Le aliquote Firr

Fonte sito Enasarco

Firr, il versamento

Nella propria area riservata l’azienda mandante compila la distinta online, inserendo le provvigioni dei propri agenti. Attraverso una modalità automatica si potrà calcolare il contributo. Per il versamento si può scegliere il bollettino bancario (MAV) oppure addebito su conto corrente bancario (RID).

Nel caso in cui il contributo dovesse essere inferiore ai 12 mesi (intero anno solare) gli scaglioni saranno ridotti attraverso un criterio di proporzionalità in base ai mesi di durata del rapporto nell’anno solare stesso.

Quando scade

La scadenza contributiva del Firr di uno specifico anno (esempio 2018) è fissata entro il 31 marzo dell’anno successivo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.