Magic The Gathering, il business dietro il famoso gioco di carte

Magic: The Gathering (in italiano Magic: l'Adunanza) è il primo gioco di carte collezionabili al mondo. L'ideatore è Richard Garfield e il gioco è stato pubblicato nel 1993 dalla Wizards of the Coast.

Magic: The Gathering
Magic: The Gathering

Se siete adulti e avete dei figli, o se avete in programma di farli in un futuro prossimo, è possibile che uno dei vostri pargoli – più facile il maschietto che la femminuccia – un giorno vi chieda dei soldi per comprare delle “figurine”. Voi direte sì, pensando a quanto possa essere bello, da adulti, ricominciare a collezionare le figurine dei calciatori Panini. Tuttavia, la delusione potrebbe essere dietro l’angolo. Vostro figlio, infatti, potrebbe presto tornare dall’edicola (o dalla fumetteria) con un pacchetto di Magic.

Voi, dunque, che avevate già in mente di passare la serata attaccando sull’album i campione della Juventus o del Milan, e che al contempo speravate di non trovare quelli del Chievo, adesso vi trovate in mezzo a carte (che non si possono incollare da nessuna parte) raffiguranti immagini di draghi, cavalieri, maghi e altri mostri non meglio identificati. E per questo, voi, che magari siete nati in un’altra epoca (dove tutto era più semplice e più sensato), non sapete come comportarvi. Ma noi di CiSiamo.info siamo qui in vostro soccorso.

Magic: The Gathering

Premessa: noi parleremo di un singolo gioco di carte, ma molte delle cose che diremo valgono anche per altri giochi, con cui prima o poi si divertiranno i vostri figli (e che voi dovrete pagare).

Magic: The Gathering (in italiano Magic: l’Adunanza) è il primo gioco di carte collezionabili al mondo. L’ideatore è Richard Garfield e il gioco è stato pubblicato nel 1993 dalla Wizards of the Coast, che fa parte della Hasbro, casa madre, tra gli altri, dei Transformers. Ecco, dunque il primo punto: chi produce il gioco.

A chi è rivolto

La casa editrice è la più grande multinazionale del settore, e vanta innumerevoli altri prodotti. Essendo una grande multinazionale, ha previsto di rivolgere la sua strategia commerciale a più soggetti. Le carte di Magic sono pensate, infatti, per diverse tipologie di clienti. Hanno dei bei disegni che possono incuriosire e affascinare i più piccoli, hanno una storia avvincente che tiene attaccati gli appassionati di fantasy, hanno meccaniche di gioco alle volte relativamente complesse che terranno impegnati i più incalliti giocatori alla ricerca di strategie vincenti e dinamiche.

Insomma, il prodotto è rivolto ai grandi come ai piccoli. A chi si vuole impegnare a fondo (spendendo anche cifre importanti), come a chi prende due o tre carte e ci gioca con gli amici con regole proprie. Infine è rivolto anche a tutta quella serie di persone (io sono tra queste) che trae piacere nel collezionare oggetti particolari e con una loro storia. E le carte di Magic sono un perfetto esempio, sono sì fatte per giocarci, ma, come già detto, ritraggono personaggi particolari e affascinati da mettere uno a fianco all’altro in un album, come si fa per le figurine Panini.

L’aspetto economico

Possiamo parlare di tanti aspetti, tutti interessanti, ma concentriamoci sull’aspetto economico.“Avrò più di un centinaio di clienti che gravitano attivamente attorno al mondo dei giochi di carte”, ha dichiarato a CiSiamo.info Isabella Mazza, titolare dell’Infinity Comics di via Enrico Nöe a Milano. “C’è chi spende 4 euro per una busta o una carta al mese, chi 200 euro in una settimana. L’acquisto più corposo di carte in una volta sola che io ricordi è stato di 450 euro da parte di un cliente straniero”.

E ancora: “Il mio negozio, lo dico incrociando dita e gambe, non ha risentito della crisi passata. Speriamo continui così”.

Abbiamo intervistato anche Andrea Verga, Titolare del negozio D20 in via Bellotti 3, a Milano, che, nonostante la giovane età, ha deciso di aprire un negozio di giochi e fumetti. Ci racconta il motivo della sua decisione: “I fumetti e i giochi di società sono sempre stati una mia passione e ho voluto sfruttare un’occasione per realizzare un piccolo sogno e aprire una fumetteria. Trovo adorabile parlare con i clienti di quelle che sono le mie passioni e poter dar loro consigli a riguardo. Quindi direi che ho deciso di aprire il D20 semplicemente perché sapevo sarebbe stato un lavoro appagante e divertente allo stesso tempo”.

Per acquistare le carte di Magic singole, i pacchetti, e le centinaia di prodotti annessi e connessi, le fumetterie come quelle di Isabella sono perfette. Tuttavia, c’è un altro aspetto. Esiste un sito, punto di riferimento di tutti gli appassionati di Magic, dove si possono acquistare tutti i prodotti. Non solo, il sito, funzionando come una borsa, mostra le oscillazioni del prezzo di una singola carta (se sta salendo o scendendo) e mostra lo storico del prezzo che la carta ha avuto dal momento della sua uscita.

Cardmarket, il sito che funziona come una borsa

C’è un sito, Cardmarket, che funziona quasi come una borsa. Mette in bella vista alcune delle carte che in quel preciso momento sono più popolari e le diminuzioni di stock maggiori.

Facendo un giro sul sito, poi, ci si può fare un idea dei prezzi delle carte. Ci sono carte che stanno a 2 centesimi, altre che stanno a 2 euro, altre che stanno a 20 e alcune che per meno di 2000 euro non si possono comprare. Questo a riprova del fatto che il gioco è rivolto a una moltitudine di soggetti, con possibilità e obbiettivi molto differenti.

Basta dare una semplice occhiata per capire come funziona. Sopra ogni carta c’è segnato in quale quantità è disponibile, sotto i venditori che la vendono (chi sono, dove sono, quante trattative hanno già fatto). Insomma, un vero e propri mercato, con regole non dissimili a quelle della borsa di New York.

Ora, genitori di tutto il mondo, a prima vista questo gioco potrebbe spaventarvi. Però, ascoltate bene, io un giro dove si gioca l’ho fatto. Ho conosciuto un medico che ci giocava, un giornalista, uno psicologo e non so bene quanti ingegneri informatici. Inoltre, ricordatevi bene, se insegnate a vostro figlio a giocare a questo gioco, lui non avrà mai i soldi per drogarsi.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.