Bonus tv 2019, quanto potrà avere chi cambia televisore

Non è ancora chiaro se si tratterà di una detrazione fiscale o se di un contributo economico applicato sotto forma di sconto dal rivenditore al momento dell'acquisto.

Bisognerà cambiare tv dopo la
Bisognerà cambiare tv dopo la "rivoluzione" del 2020

Bonus tv 2019. Istituito un fondo da 151 milioni di euro da destinare a chi dovrà cambiare televisore in vista del passaggio, nel 2022, al digitale terrestre di seconda generazione. L’agevolazione dovrebbe prender forma già a partire dal 2019. Da stabilire ancora se si tratterà di una detrazione fiscale o se si tratterrà di un contributo economico applicato sotto forma di sconto all’acquisto. L’unica certezza al momento riguarda la dotazione finanziaria, incrementata dalla Legge di Bilancio 2019. Non tutte le TV dovranno essere cambiate per forza in vista della nuova rivoluzione digitale. Per questo è necessario informarsi per tempo. I televisori acquistati di recente dovrebbero garantire la conformità con i nuovi requisiti tecnici. Le nuove televisioni dovranno rispettare il nuovo standard di trasmissione DVB-T2 con HEVC, che porterà l’alta televisione video a tutti gli italiani.

Il bonus coprirà una parte del costo della spesa che sarà necessario sostenere per adeguarsi al nuovo digitale terrestre. Tuttavia filtra un’ipotesi. In fase iniziale la possibilità di beneficiare del bonus tv 2019 sarà riservata solo gli anziani con reddito fino ad 8.000 euro, già oggi esentati dal pagamento del Canone Rai.

Bonus tv: come richiederlo

Stando ad alcune stime, il passaggio al nuovo digitale terrestre costringerà almeno il 90% degli italiani a cambiare tv o a sostituire il vecchio decoder.

Il bonus tv avrà un importo di 25 euro. Inizialmente, sarà riconosciuto a tutte le persone che godono dell’esenzione del canone Rai per gli over 75.

Il bonus TV potrà essere usato per acquistare un decoder compatibile con la vecchia tv. Se si ha voglia di cambiare apparecchio, invece, si potrà scontare dal prezzo del nuovo televisore.

Il bonus TV scatterà a partire dal 2019. Il contributo statale potrà essere usato solo una volta, per l’acquisto di un decoder o per un televisore. Nei prossimi anni il Governo potrà decidere di ampliare i fondi disponibili o di riconoscere il bonus anche ad altre categorie di cittadini.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.