Android Launcher, la personalizzazione a portata di mano

Anche questa settimana restiamo sul “virtuale”, analizzando non un prodotto fisico ma software, i Launcher di Android.

Anche questa settimana restiamo sul “virtuale”, analizzando non un prodotto fisico ma software.

Andiamo con ordine.

Una delle caratteristiche principali che contraddistingue Android rispetto ad iOS è indubbiamente l’estrema personalizzazione resa possibile dal sistema del robottino verde.

Le milioni di schermate home tutte uguali su ogni iPhone o iPad del pianeta sono contrapposte ad altrettante possibilità di riorganizzazione, disposizione, colorazione e comportamento delle icone sui dispositivi equipaggiati con Android.

Vero è che molti degli utenti non sono particolarmente ferrati o semplicemente interessati a modificare quanto viene proposto dai costruttori ma questa possibilità c’è e non è per nulla nascosta.

Che cos’è il Launcher?

Si chiama LAUNCHER. Che cos’è? Molto semplice: è una applicazione scaricabile dal Play Store che, una volta avviata, vi permetterà di personalizzare in maniera totalmente autonoma l’interfaccia grafica del vostro dispositivo. Potrete cambiare l’aspetto delle icone, il comportamento delle animazioni, le colorazioni, cosa succede a determinate pressioni o gesti sullo schermo… insomma, TUTTO.

Sembra molto più complicato di quanto in realtà non sia perchè un aiutino è sempre disponibile alla prima apertura, con indicazioni passo passo. Si tratta di dedicare 5 minuti per poter godere dei primi risultati. Se poi si vuole approfondire basta perdersi nei menu di configurazione più profondi.

Strade infinite

Le possibilità sono infinite ma è sufficiente stabilire per esempio quante icone vogliamo avere sulla schermata principale, disporle a proprio piacimento, applicare un “icon pack” (ce ne sono a migliaia anche gratuiti) per avere un telefono completamente diverso da prima.

Volete ritornare sui vostri passi? Basta andare nelle impostazioni di sistema e indicare che volete utilizzare il launcher di default. Non avrete perso nulla, tranquilli, e ritornerete al vecchio, noioso aspetto precedente. 

Attenzione: sembra solo un giochino molto divertente ma il fatto che queste app non riguardino solo piccoli sviluppatori indipendenti (che nel corso degli anni sono diventati molto più che “piccoli”, NdR) bensì anche colossi del calibro di Microsoft dovrebbe farvi intuire che tutte queste possibilità hanno anche uno scopo ben più profondo: la richiesta di accesso ad alcuni dei vostri dati. E, si sa, oggi come oggi i dati sono la valuta più richiesta.

D’altronde, però, quale app non richiede l’accesso a qualcosa di vostro? La posizione, la memoria di archiviazione, i vostri contatti? 

Quindi, facciamo finta di niente e proviamo ad andare oltre.

Come dicevano i Borg in Star Trek: “la resistenza è inutile” 

Sul mercato virtuale del Play Store ce ne sono a decine, dai più semplici ai più complessi, da quelli gratuiti a quelli con funzionalità sbloccabili a pagamento.

Per comodità vi riporto quelli che secondo il mio parere sono i migliori ma non starò ad elencarvi le peculiarità di ognuno perchè è sufficiente andare a controllarne la descrizione e le schermate di esempio sullo store.

Il migliore in circolazione? Nova

Vi posso però dire che nel tempo li ho testati un pò tutti e credo che il migliore in assoluto sia NOVA: costantemente aggiornato è quello con meno bugs in assoluto e i voti degli utenti lo dimostrano.

Action Launcher è il diretto concorrente di Nova e se la gioca a pari merito, anche se afflitto da qualche problemino fastidioso, di tanto in tanto.

Ultimamente devo dire che anche MICROSOFT LAUNCHER sta migliorando versione dopo versione e l’integrazione con l’ecosistema di Redmond, inutile dirlo, è totale. Se avete un PC con Windows ve lo consiglio caldamente.

SMART LAUNCHER ve lo consiglio, con spirito patriottico, perché nato dall’idea di uno sviluppatore italiano ma è comunque un gradino sotto i top.

Il costo per renderli completi (tra i 3 e i 5 euro) è assolutamente accettabile e garantisco che non ve ne pentirete.

Nella foto a corredo dell’articolo potete vedere l’ultima personalizzazione grafica molto minimale che ho scelto e “costruito” per il mio Samsung Note 10. È vero, ricorda molto quella dei nuovi Pixel 4 ma il bello è anche questo: poter richiamare tutte le personalizzazioni di ogni produttore, oltre alle personalizzazioni dei gesti e del app drawer e, quando ci stanchiamo, inventarne o copiarne di nuovi.

Insomma, dimenticatevi di essere controllati (tanto non potete farci nulla) e date sfogo all’immaginazione perchè sono compatibili con TUTTI gli smartphones in commercio.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.