Elisa Isoardi attacca Salvini: “Ridate la scorta a Natale Giunta”

Elisa Isoardi manda una frecciata all'ex compagno Matteo Salvini riguardo alla scorta allo chef Natale Giunta

Elisa Isoardi manda una frecciata all'ex compagno Matteo Salvini riguardo alla scorta allo chef Natale Giunta

Elisa Isoardi non si trattiene e in diretta a La prova del cuoco, di cui è la nuova conduttrice, si scaglia contro “chi ci governa”. Un attacco, anche se indiretto al suo ex compagno nonché Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Ma il tema è serio, e forse l’accusa non si può derubricare semplicemente come irritazione per i pettegolezzi sulla nuova fidanzata di Salvini.

La storia dello chef Giunta

Elisa Isoardi ha come ospite in sala, infatti, lo chef siciliano Natale Giunta, il “cuoco-coraggio” che da anni lotta contro la mafia e il pizzo. Lo chef Giunta denunciò e fece arrestare chi gli chiedeva il pizzo, nel 2012. Gli era stata revocata la scorta, fino a che una sentenza del Tar, del 21 marzo scorso, ha ribaltato un verdetto che era arrivato nientemeno che da Ministero dell’Interno. Ecco allora il disappunto della Isoardi, che si rivolge direttamente alle istituzioni: “Non dobbiamo scordarci, e lo dico a chi ci comanda e chi ci governa, di queste persone”

Le altre frecciatine

Ma Elisa Isoardi non è nuova a queste frecciate, visto che, come ricorda Open aveva indirizzato una stoccata all’ex compagno anche dopo il Festival di Sanremo. In quell’occasione aveva espresso via twitter una posizione decisamente contraria a quelle dichiaratamente salviniane attraverso l’esaltazione del cantante Mahmood. “Mahmood ha appena vinto il festival di Sanremo. La dimostrazione che l’incontro di culture differenti genera bellezza. #top #culture”, aveva scritto.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.