Ciao Darwin 8 a rischio chiusura: la denuncia contro Bonolis

Denuncia per Paolo Bonolis e per l'entourage di Ciao Darwin 8 da parte degli animalisti, per maltrattamenti sugli animali usati nel programma

Denuncia per Paolo Bonolis e per l'entourage di Ciao Darwin 8 da parte degli animalisti

Che Ciao Darwin non fosse un programma di estrema eleganza era cosa nota. Lo show condotto da Paolo Bonolis raggiunge spesso vette trash che tanto piacciono al pubblico di Canale 5. Così tanto da registare, anche alla sua ottava edizione, un grande successo di pubblico.

Ma a finire nel mirino, questa volta, è la prova di coraggio andata in onda nella seconda puntata, il 22 marzo. Una prova di coraggio che, sembra, costerà una denuncia al conduttore Paolo Bonolis e agli autori del programma. L’Associazione Centopercentoanimalisti, infatti, ha pubblicato sul proprio sito una nota contro Ciao Darwin 8, accusato di maltrattamenti sugli animali usati nel programma.

I maltrattamenti

In particolare, gli animali maltrattati nell’ultima puntata andata in onda sono maiali, che sono stati chiusi in un recinto all’interno di cui i concorrenti dovevano trovare alcuni oggetti.
“Nella scorsa puntata del 22 marzo, dei poveri Maiali sono stati messi alla gogna, spaventati, terrorizzati tra le luci dei riflettori e le urla isteriche dei concorrenti”, sostiene l’Associazione. Che continua: “Da segnalare un maialino impaurito con la museruola”.

L’ “ignoranza galoppante”

L’Associazione rileva inoltre la strumentalizzazione in atto nel programma, in cui gli animali vengono fatti passare, con “ignoranza galoppante”, per pericolosi maiali “selvatici”, quindi molto pericolosi. Il tutto per far crescere la suspense per la prova. I cui artefici non hanno tenuto conto delle condizioni in cui sono stati tenuti i maiali, “gettati tra luci e rumori stressanti, in situazioni allucinanti”.

Le precedenti denunce

E non è neppure la prima denuncia da parte dell’Associazione, nei confronti di Bonolis. “In passato abbiamo già denunciato questo signore due volte, tutte denunce finite nella spazzatura, nonostante gli evidenti e gravi reati commessi nei confronti degli Animali”, ricorda la nota dell’Associazione. “Del resto si sa, in Italia chi maltratta gli Animali la passa sempre liscia, se dopo il suo nome è blasonato, non solo la fa franca, ma continua a sfruttare e spaventare gli Animali”.

Il rispetto delle norme

Chiediamo due semplici cose agli organizzatori del programma spazzatura per eccellenza: sono state rispettate le norme per il trasporto e sanitario?”, domandano dall’Associazione.”Ne dubitiamo! Il programma “Ciao Darwin” è basato sulla banalità, in cui sfilano seni e fondoschiena, uomini e donne seminudi e di questo ce ne potremmo anche fregare, ma vedere Animali terrorizzati e umiliati per giochi assurdi non lo possiamo più accettare!”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.