Toto Cutugno bandito dall’Ucraina: “È una spia della Russia”

Dopo Albano anche Toto Cutugno non potrà andare in Ucraina. Secondo alcuni deputati il cantante sarebbe un agente russo.

Al Bano
Albano Carrisi

Dopo il caso di Albano bandito dall’Ucraina perché sarebbe troppo vicino a Putin, adesso tocca a un altro cantante non poter varcare i confini della patria di Shevchenko. Si tratta di Toto Cutugno. Un gruppo di deputati ucraini ha chiesto al capo dei servizi di sicurezza (Sbu) Vasily Gritsak di precludere l’ingresso al cantante.

Le motivazioni

Proprio come per il Caso di Albano, il motivo va ricercato nella presunta “vicinanza” del cantante con Putin e con la Russia.

Toto Cutugno, che avrebbe un concerto in programma a Kiev il 23 marzo, viene definito “un agente di appoggio della guerra della Russia in Ucraina”. Romanyuk ha dichiarato all’ANSA che la richiesta è stata lanciata “perché Cutugno fa parte dell’associazione Amici di Putin e ha sostenuto l’annessione della Crimea”.

Si attende intanto la replica di Toto Cotugno. Ma noi già ce la immaginiamo: “Lasciatemi cantare!”

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.