Rocco Schiavone e la versione tedesca della serie: una rivista pubblica una bestemmia sulla locandina

Una rivista tedesca, in merito alla serie "Rocco Schiavone", pubblicizza il prodotto con una bestemmia. Il 26 gennaio esordirà sul canale tv ADR.

Rocco Schiavone
Rocco Schiavone, lo scivolone del settimanale tedesco

I tedeschi pubblicizzano Rocco Schiavone… con una bestemmia. Decisamente ad effetto, effetto non proprio di bon ton, il titolo che un settimanale berlinese dedica all’esordio nella terra dei crauti della versione tedesca della fortunata serie poliziesca ed alpestre con protagonista l’attore Marco Giallini. Che il personaggio di Schiavone fosse un tipo sui generis lo si era già intuito dal sessappiglio assoluto, in termini di share, che il commissario Schiavone aveva sparato a pioggia sui telespettatori italiani.

Rocco Schiavone versione tedesca

Che il tipo fosse “uno alternativo” poi, con boutades a metà fra l’amatriciano e lo zen pronto a “rollare”, era altrettanto evidente. Idem dicasi per lo scenario, in vetta a cocuzzoli innevati che insapidiscono ancor più le trame noir e il vissuto intimo del protagonista. Ma che tutto questo in Germania lo abbiano sintetizzato con un lapidario “Porca M…, un morto!”, onestamente sfugge ad ogni tentativo di investigazione. Eppure saremmo a tema.

È accaduto che l’inserto televisivo di Zitty, settimanale crauto di gran pubblico, ha titolato, nel suo inserto televisivo Fernsehen esattamente così, a caratteri sparati come l’insegna di Cinecittà e con un dubbio amletico a pendere dopo la lettura: hanno tradotto e scelto deliberatamente di presentare Giallini come uno Schiavone al cubo, blasfemo e in pendent con quei lineamenti da trucidone o non hanno la minima idea che quello non è un impropero ma una bestemmia di quelle che fanno sbriciolare i confessionali?

Una serie che piace anche oltre l’Italia

Rocco Schiavone
La locandina tedesca di Rocco Schiavone

Più del 30% della popolazione tedesca è cattolica però, e, se in redazione non ha iniziato a girare ossicodone, è lecito supporre che nessun titolista si sia preso la briga di beccarsi volontariamente qualche migliaio garantito di telefonate di protesta. Ergo, il refusaccio deve esserci stato in sede di traduzione. Ad ogni modo la frittata coi crauti è stata bella che fatta. Il sottotitolo recita serafico: “Una serie crime italiana con umorismo nero”.

Dove l’umorismo sarebbe in realtà quello che involontariamente quel titolo ha suscitato, a far la tara alle argomentazioni degi ortodossi che stavolta magari un filino di ragione ce l’hanno, ovvio.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.