“Non pensare” è il primo singolo di Simone Savio.

Una voce a tratti graffiante e subito riconoscibile, un sound spensierato, fresco e leggero e un testo giovane e attuale. Questa la ricetta di “Non pensare”, il singolo con cui Simone Savio si affaccia ufficialmente sul mercato musicale.

Simone racconta così la nascita di “Non pensare”: “Questo brano è nato da un giro di accordi dettati da un momento di spensieratezza e risate, un momento nel quale volevamo trasmettere allegria ed anche far sorridere chi l’ascolta. Racconta di un mio aneddoto estivo nel quale per fare una delle tante ragazzate in discoteca ci ho rimesso una relazione. Lavorarci è stato uno sfogo, è stato un liberarmi e raccontare di ciò che un ragazzo della mia età può fare, in chiave ironica.”

Simone Savio Di Vincenzo, in arte Simone Savio, nasce a San Cataldo, piccolo paese dell’entroterra siciliano, nel 1997.
La musica accompagna la sua vita dalla prima infanzia, durante la quale inizia a manifestare un grande amore per un’arte che non lo tradirà mai. Si dedica dai primi anni della sua adolescenza allo studio del canto, iniziando come autodidatta, poi frequentando una scuola locale. Sono questi gli anni in cui inizia ad affinare i suoi gusti e a mettersi in gioco con la scrittura dei suoi primi brani, rimasti fino ad ora inediti.
Finito il liceo, si trasferisce a Genova per frequentare l’università. Qui approfondisce lo studio della musica a livello più ampio, portando avanti contemporaneamente il canto e il pianoforte. È un periodo molto produttivo per Simone Savio, che coglie i continui stimoli del suo nuovo ambiente e li tramuta in canzoni. Inizia qui a confrontarsi con l’emozione dei primi palchi, riscontrando fin da subito ottima risposta di pubblico. 
Nel 2019 si trasferisce a Milano per dare una svolta ai propri studi in campo musicale. Studia canto con la vocal coach Dariana Koumanova e nel frattempo dedicarsi alla produzione dei propri brani.

Il suo primo singolo, “Non pensare”, di cui è autore insieme ad Elya Zambolin, esce il 28 agosto 2020.