Nuovo singolo del pianista Marcello Mazzoni.

Il compositore lirico Alberto Franchetti è nato nel 1860 a Torino. Ha anche composto capolavori strumentali, persino alcuni dei quali sono stati eseguiti dal grande tenore Enrico Caruso per la sua prima registrazione commerciale con molto successo.

Il suo primo grande successo si ebbe nel 1888 con la sua opera Asrael, seguita nel 1892 da Cristoforo Colombo, che in tanti considerano la migliore opera di Franchetti, ma la sua opera più popolare è Germania (1902) con libretto di Luigi Illica. Si aggrappò al repertorio operistico fino alla Prima Guerra Mondiale; è stata eseguita in tutto il mondo, Arturo Toscanini – che ha diretto l’opera al Teatro alla Scala – e Caruso lo ha tenuto in grande considerazione.

Oltre al suo lavoro lirico, Franchetti ha composto capolavori strumentali, il pianista Marcello Mazzoni ha deciso di registrare una selezione di questa musica per il suo nuovo album “Chamber Music” con la collaborazione della violinista Silvia Mazzon e del suo collega, il pianista Giulio Potenza.

Il primo singolo dall’album è un arrangiamento della Sinfonia in mi minore per pianoforte a 4 mani: “Allegro un poco agitato con Marcello Mazzoni e Giulio Potenza al pianoforte.

BIOGRAFIA – MARCELLO MAZZONI

Marcello Mazzoni è nato a Reggio Emilia, si è diplomato al Conservatorio Monteverdi di Bolzano e ha proseguito gli studi intensivi presso l’Accademia di Imola.

Ha tenuto recital e concerti in Italia e all’estero, nel 2018 Marcello Mazzoni ha partecipato con molti progetti prestigiosi come la tournée di Wiener Concert-Verein con cui ha tenuto concerti con mnusica di Mozart in teatri italiani ed europei.

Nel 2013 è stato nominato membro permanente degli artisti Steinway, insieme a noti musicisti come Vladimir Horowitz, Martha Argerich e Maurizio Pollini.