Cinema, annunciata data e poster del “Pinocchio” di Garrone: cast d’eccezione con Benigni

Cast stellare per una opera molto attesa

Sarà un natale all’insegna del grande cinema italiano – dopo l’annuncio della data del film di Checco Zalone – nella giornata di ieri è stata rilasciata la data, con poster annesso, di una grande produzione italiana: “Pinocchio” di Matteo Garrone sarà nelle sale il giorno 19 dicembre. Un film che vedrà tra gli interpreti il ritorno di Roberto Benigni a distanza di 7 anni dalla sua ultima apparizione cinematografica (2012, To Rome With Love, Woody Allen). Federico Ielapi sarà Pinocchio, Benigni mastro Geppetto, ma il cast è di assoluto culto.

Pinocchio con Benigni è una produzione top

L’opera di Garrone ha preso forma nel marzo 2019, quando il giorno 18 sono iniziate le riprese – molte scene, specie le riprese marine, sono state girate a Polignano a Mare mentre per il resto della produzione si è optato per Lazio e Toscana – mentre l’annuncio è stato dato in data 29 marzo. Una produzione che vede la partecipazione di Rai Cinema, Archimede e Le Pacte; la distribuzione è firmata 01 distribution – inizialmente l’uscita in sala era stata programmata per il 25 dicembre, salvo poi anticipare l’uscita il giorno 19.

Garrone ha annunciato che non ci saranno effetti speciali – a differenza di quanto potrebbe fare la Disney nel reboot annunciato per il prossimo anno – per questo ha scelto di affidarsi al makeup artist Mark Coulier, vincitore di due premi Oscar per Grand Budapest Hotel e The Iron Lady; la scelta è quella di dare alla sua opera una dimensione più umana.

Cast straordinario per un’opera attesissima

Federico Ielapi – dopo aver interpretato un giovane Checco Zalone in “Quo Vado” – sarà Pinocchio; Benigni sarà Geppetto.

Ma il resto del cast promette altrettanto spettacolo:  Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini saranno rispettivamente Il Gatto e La VolpeGigi Proietti vestirà invece i panni di Mangiafuoco. A Marine Vacth – musa di François Ozon – il compito tutt’altro che semplice di interpretare La Fata.

Le parole del regista

Matteo Garrone, regista dell’opera, lascia all’Ansa le prime dichiarazioni sull’opera: «Girare Pinocchio e dirigere Roberto Benigni sono due sogni che si realizzano in un solo film. Il burattino di Collodi e io soprattutto ci rincorriamo da quand’ero bambino e disegnavo i miei primi storyboard».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.