Cinema, Annunciate data e locandina di “Tolo Tolo”, il nuovo film di Checco Zalone

Zalone firmerà anche la regia del film, girato in Africa

Dopo 4 anni d’attesa, e le immancabili speculazioni, oggi Pietro Valsecchi – produttore dei film del comico pugliese – ha annunciato data, titolo e locandina del nuovo film di Checco Zalone: “Tolo Tolo”, Opera che vedrà lo stesso Luca Medici (vero nome di Zalone) firmare anche la regia; sarà nelle sale il primo gennaio 2020.

Il nuovo film di Checco Zalone sarà ambientato in Africa

Il film, girato interamente in Africa (si rincorrono speculazioni sul tema dei migranti), era inizialmente programmato per il 25 dicembre 2019, salvo poi optare per il posticipo a causa di alcuni ritardi post produzione.

La prova di maturità per Zalone

Il comico barese, partito dal palco dello Zelig e salito alla ribalta con la canzone “Siamo una squadra fortissimi” per i Mondiali del 2006, ha compiuto un percorso impeccabile anche dal punto di vista cinematografico, inanellando un successo crescente dopo l’altro. Dopo “Cado dalle nubi” del 2009, con il secondo film “Che bella giornata” entra nella storia del cinema italiano con un incasso record di oltre 43 milioni di euro, superando gli incassi de “La vita è bella” di Roberto Benigni. Zalone ha bissato il successo nel 2013 con “Sole a catinelle” superando se stesso e perfino “Titanic” al botteghino italiano. Per di più, anche il quarto film, “Quo vado?” ha avuto un successo incredibile, battendo ancora una volta il record precedente, con un incasso totale di circa 65,3 milioni di euro al box office, arrivando perfino vicino al primato di € 65,7 milioni di “Avatar” e diventando così il secondo film che ha registrato il più grande incasso della storia in Italia.

Le parole di Valsecchi

L’annuncio, dato all’Ansa, da Valsecchi – storico produttore – è stato seguito da alcune dichiarazioni del produttore:

«Tutti i grandi scrittori ma anche i semplici viaggiatori e turisti, dicono che una volta vista l’Africa ti rimane dentro e alla fine, prima o poi, ci si ritorna: lo chiamano Mal d’Africa. Lo stesso capita a tutti gli spettatori che in questi dieci anni hanno amato i film di Zalone: attendono da tre anni il suo nuovo film e soffrono un po’ di mal di Zalone. Ora Checco è venuto proprio in Africa per girare il suo nuovo film che finalmente ha battuto il primo ciak».

«È il film della piena maturità artistica, ha lavorato per più di un anno a questo grande progetto e per la prima volta ne è anche il regista».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.