Premi BAFTA 2020: “1917” vince 7 statuette e vola verso gli Oscar

Si sono svolti ieri sera a Londra i BAFTA 2020. Una cerimonia UK che premia film di tutto il mondo. Bene 1917 e Parasite. Con le ossa rotte le pellicole firmate Netflix.

Premi Bafta 2020

Poche sorprese alla cerimonia dei BAFTA, i più importanti premi britannici per il cinema, che si sono svolti ieri sera, 2 febbraio 2020, alla Royal Albert Hall di Londra. A farla da padrone in questa 73° edizione è “1917“, firmato da Sam Mendes, che ha ricevuto nelle serata di ieri ben 7 statuette, tra cui quella per miglior film.  

Renée Zellweger e Joaquin Phoenix vincono i premi come miglior attrice e miglior attore, rispettivamente per Judy e Joker, mentre Laura Dern e Brad Pitt si aggiudicano i premi per la migliore attrice e il migliore attore non protagonista per Storia di un matrimonioC’era una volta…a Hollywood. Per i quattro attori una conferma che arriva a meno di un mese dai Golden Globes. Prossima tappa? Gli Oscar.

BAFTA: “1917” è il miglior film

Tradizione vuole che i BAFTA siano un po’ un anticipazione della cerimonia hollywoodiana degli Oscar. La pellicola firmata da Sam Mendes (già regista premio Oscar per American Beauty) ieri sera si è aggiudicata 7 statuette. Oltre al premio per il miglior ha vinto quello come miglior film britannico, miglior regia, fotografia, scenografia, sonoro ed effetti speciali.

BAFTA: Male i film targati Netflix

Bene anche Parasite, del coreano Bong Joon-ho, che si aggiudica il premio per il film in lingua straniera e per la miglior sceneggiatura originale. Ne escono invece con le ossa rotte i film Netflix, uno fra tutti The Irishman, che aveva dieci candidature e torna a casi a mani vuote.

Oscar 2020: appuntamento il 9 febbraio

Per gli amanti del cinema, l’appuntamento da segnare in agenda ora è quello della 92° edizione dei Premi Oscar, prevista per il prossimo 9 febbraio. Il film con più candidature – undici – è Joker.

Qui tutti i vincitori dei BAFTA 2020:

Miglior film – 1917
Miglior film britannico – 1917
Miglior debutto britannico – Mark Jenkin, Kate Byers e Lynn Waite, Bait
Miglior film in lingua straniera – Parasite
Miglior documentario – Alla mia piccola Sama
Miglior film d’animazione – Klaus – I segreti del Natale
Migliore regista – Sam Maendes, 1917
Miglior attore protagonista – Joaquin Phoenix, Joker
Miglior attrice protagonista – Renée Zellweger, Judy
Miglior attore non protagonista – Brad Pitt, C’era una volta a… Hollywood
Miglior attrice non protagonista – Laura Dern, Storia di un matrimonio 
Miglior sceneggiatura originale – Bong Joon-ho e Han Jin-won, Parasite 
Miglior sceneggiatura non originale – Taika Waititi, Jojo Rabbit
Miglior fotografia – Roger Deakins, 1917
Miglior montaggio –  Le Mans ’66 – La grande sfida
Miglior colonna sonora – Hildur Guðnadóttir, Joker
Miglior scenografia – Dennis Gassner e Lee Sandales, 1917
Migliori costumi – Jacqueline Durran, Piccole donne 
Miglior trucco e acconciatura –Bombshell – La voce dello scandalo
Miglior sonoro – 1917
Miglior effetti speciali – 1917
Miglior cortometraggio animato – Grandad was a romantic
Miglior cortometraggio – Learning to Skate In a Warzone (If You’re a Girl)
Miglior stella emergente – Micheal Ward