Padova Jazz Festival: grandi nomi del per una prestigiosa “piano edition”

Grandi nomi per il Padova Jazz Festival, in programmazione dal 25 ottobre al 23 novembre, che porterà sulla scena padovana personalità di spicco

Padova Jazz Festival
Padova Jazz Festival

Serate in compagnia dei vertici del jazz, per questa piano edition del Padova Jazz Festival, in programma dal 25 ottobre al 23 novembre. E tra i nomi di punta della manifestazione compaiono quelli di Raphael Gualazzi, Monty Alexander, Kenny Barron, Vijay Iyer, Benny Green, Aaron Diehl. E ancora, l’organo di Dan Hemmer, che si intreccerà alla batteria di Steve Gadd.

Le location del Padova Jazz Festival

Il Padova Jazz Festival coinvolgerà l’intera città per un intero mese, organizzando i concerti in sedi diverse sparse per Padova. Saranno coinvolte sale riservate ai grandi eventi come il Teatro Verdi e l’MPX, o le prestigiose location della Sala dei Giganti, che ospiterà una sequenza di recital di solo piano. Ma anche lo storico Caffè Pedrocchi, per le serate in stile jazz club, o la Sala Fronte del Porto al PortoAstra, che sarà invece il punto di ritrovo per le proposte musicali più audaci e moderniste.

L’organizzazione

Al timone del Padova Jazz Festival c’è l’Associazione Culturale Miles, presieduta da Gabriella Piccolo Casiraghi, con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e di Antenore Energia. Ma quest’anno si inaugura anche un’importante collaborazione con il Centro d’Arte dell’Università di Padova per la realizzazione dei concerti alla Sala dei Giganti e alla Sala Fronte del Porto/PortoAstra.

Gli artisti del Festival

In particolare, saranno tre le serate di punta del mese di concerti in programma a Padova. Il 2 novembre, al Teatro MPX, Raphael Gualazzi torna alla sua originaria passione per il jazz. Infatti, si concederà il piacere di suonare alcuni dei più noti brani del repertorio jazz e blues oltre ai suoi brani di maggior successo. Insieme a lui, Mauro Ottolini, uno dei protagonisti assoluti del jazz italiano. Il weekend conclusivo del festival si svolgerà invece al Teatro Verdi. Qui il 22 novembre arriverà Monty Alexander, pianista che ha segnato col suo virtuosismo un lungo arco della storia del jazz. Il giorno successivo, il sipario si alzerà sulla batteria di Steve Gadd, che riscoprirà il piacere di suonare in maniera pressoché acustica con un trio all-leaders. Al fianco di Gadd, il sassofonista Michael Blicher e Dan Hemmer, che col suo organo Hammond rimarcherà il focus tastieristico del programma festivaliero.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.