Test di medicina Miur 2019: data e domande

Il test di medicina del Miur 2019 avrà luogo il 3 settembre, tra le novità che riguardano i posti disponibili e quelle sul contenuto del test

test di medicina 2019
test di medicina 2019

Siamo alla vigilia del test di medicina del Miur 2019, fissato per martedì 3 settembre. Altre Università private hanno già provveduto autonomamente a selezionare i propri iscritti, ma per molti studenti che vogliono provare ad entrare nelle facoltà statali di medicina e odontoiatria il 3 settembre è il grande giorno.

L’aumento dei post del test di medicina 2019

Rispetto agli anni scorsi sono aumentati i posti a disposizione per gli aspiranti medici, ma sono anche aumentati gli iscritti al test. Secondo i dati riportati da Il Messaggero, i posti a disposizione sono 12701 – aumentati di 1826 unità dal 2018 -, ma a provare ad aggiudicarseli saranno in 68694, contro i 67005 del 2018. Molto gettonati anche i corsi di medicina in inglese, che hanno registrato un boom di iscrizioni, con circa 4500 aspiranti medici in più rispetto ai dati dello scorso anno.

Nonostante l’aumento dei posti a disposizione, la selezione sarà durissima in molti istituti. Il test sarà uguale per tutti gli atenei, e si svolgerà in tutta Italia alla stessa ora e con le stesse modalità. Tuttavia, le possibilità di riuscuta variano a seconda dei posti a disposizione dell’Istituto e dell’affluenza degli iscritti. Così, se a Roma Tor Vergata si stima che entrerà uno studente su quattro, alla Federico II di Napoli solo uno studente su otto avrà accesso ai corsi.

Le tasse di iscrizione ai test

Diversa anche la quota di iscrizione al test, che viene versata dai candidati all’Università ha indicato come prima tra le preferenze. Si va dai 10 euro dell’Università Bicocca di Milano ai 100 richiesti dalle Università del Piemonte Orientale e dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli.

Le novità sui quesiti

Oltre ad una novità per quanto riguarda i posti disponibili, anche il contenuto del test è stato cambiato. Infatti sarà dato maggior peso ai quesiti di cultura generale, che saranno 12 a differenza di quanto avveniva gli anni scorsi. In continuità con l’esame di maturità, alcune domande saranno riservate all’area di Cittadinanza e Costituzione, presente nell’esame di quest’anno. Le domande di logica, che fino ad ora avevano avuto un ruolo predominante all’interno del test, passeranno invece da 20 a 10. A completare i quesiti del test saranno 18 quesiti di biologia, 12 di chimica e 8 di fisica e matematica.



Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.