Jovanotti si difende dalle polemiche: «Mondo ambientalista più inquinato della fogna di Nuova Delhi»

Risponde con un post su Facebook il cantante Jovanotti che, durante l'estate 2019, sta dando vita al successo targato "Jova Beach Party".

Jovanotti e le precisazioni sul
Jovanotti e le precisazioni sul "Jova Beach Party" (foto Facebook)

Jovanotti continua a inanellare successi per il suo Jova Beach Party ma, nonostante questo, c’è chi ha la ferma intenzione di criticarlo poiché si ritiene che il suo giro di concerti non rispetti l’ambiente. Il mondo dell’associazionismo, invece, si è detto fortemente contrariato per la scelta delle location dei concerti sparsi in tutta Italia. Ed è lo stesso Jovanotti a scrivere sul proprio profilo Facebook quanto accaduto. «Quando abbiamo iniziato a progettare JBP la primissima cosa che abbiamo fatto è stato contattare il WWF. Abbiamo voluto incontrarli per raccontare l’idea e chiedere a loro un parere. Sono stato io personalmente a metterla come condizione di partenza».

Jovanotti e il successo del “Jova Beach Party”

«Non mi sarei mai aspettato, nonostante non sia un ingenuo rispetto a questo genere di cose, che il mondo dell’associazionismo ambientalista fosse così pieno di veleni, divisioni, inimicizie e improvvisazione. Senza dimenticare la ciarltroneria, sgambetti tra associazioni, protagonismo narcisista e tentativi di mettersi in evidenza gettando discredito su tutto e su tutti. Sono state diffuse notizie false approfittando della poca abitudine al “fact checking” di molte testate. Il mondo dell’ambientalismo – dichiara – è più inquinato della scarico della fogna di Nuova Delhi!».

Rispedite al mittente le critiche

Jovanotti non ci sta e parla di altre vere e proprie cospirazioni sul Jova Beach Party. «Hanno detto che abbiamo abbattuto alberi, sterminato colonie di uccelli, spianato dune incontaminate, costruito eliporti (eliporti!!!!!), disorientato fenicotteri, prosciugato stagni, gettato napalm sulle piantagioni di canna da zucchero del sud-est asiatico, trivellato il mare, assoldato mercenari, mostrato ascelle a gente che non gradisce certe sconcerie (soprattutto non gradisce la ascelle), sudato troppo, goduto troppo, ballato troppo, cantato troppo, disturbando sia Don Camillo che Peppone. Hanno detto bugie a raffica – conclude Jovanotti – ogni giorno taggando me per sbracciarsi nella folla dei social per un follower in più».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.