Salone del libro di Torino, polemiche per la presenza dei “fascisti”

Polemica su la nuova edizione del Salone del libro di Torino. Tra gli stand ci sarà infatti la casa editrice Altaforte, considerata vicina a CasaPound.

Salone del libro di Torino, polemiche sui fascisti presenti
Salone del libro di Torino, polemiche sui fascisti presenti

Polemica su la nuova edizione del Salone del libro di Torino. Tra gli stand ci sarà infatti la casa editrice Altaforte, con il libro-intervista a Matteo Salvini scritto da Chiara Giannini. La casa editrice è considerata da sempre vicina a CasaPound. Questo ha portato alla “diserzione” dal salone di alcuni autori e alcune case editrici. Tra questi anche il noto fumettista Zerocalcare e il Presidente nazionale dell’Anpi, Carla Nespolo.

Non si sono fatte attendere le reazioni della politica. Il Sindaco di Torino Chiara Appendino ha commentato: “La mia città è antifascista”. Mentre il governatore Chiamparino ha voluto precisare: “Non gradisco ma non impedisco di esercitare un diritto”.

Salone del libro di Torino

Francesco Polacchi, editore della casa editrice Altaforte, ha rilasciato un’intervista che non ha contribuito a spento le polemiche. Tutt’altro. “Sì, sono fascista – ha dichiarato-. “Mussolini era il più grande statista italiano. L’antifascismo è il vero male di questo Paese”. Polacchi partecipa all’evento presentato l’autobiografia di Matteo Salvini “Io sono Matteo Salvini, intervista allo specchio”.

La presenza di Altaforte ha causato quindi molte defezioni. Michela Murgia, al contrario, ha confermato la sua presenza “non ‘nonostante’ la presenza di case editrici di matrice dichiaratamente neofascista, ma proprio ‘a motivo’ della loro presenza”. Della stessa opinione anche il Sindaco Chiara Appendino, che ha aggiunto: “È solo con la cultura che possiamo porre un argine a ogni possibile degenerazione o ritorno di ciò che deve essere archiviato per sempre. Tanti e uniti. È così che si vince”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.