Zingaretti: “Il Sì è solo un primo passo”

In un'intervista al "Corriere della Sera" il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti ha parlato della nuova legge elettorale.

Nicola Zingaretti

In un’intervista al “Corriere della Sera” il segretario del Partito democratico Nicola Zingaretti ha parlato della nuova legge elettorale.

Le parole di Zingaretti

“Per votare Sì e far nascere il governo abbiamo chiesto modifiche circa i regolamenti parlamentari e una nuova legge elettorale, per scongiurare rischi di distorsioni nella rappresentanza e tutelare adeguatamente i territori, il pluralismo e le minoranze. Tutta la maggioranza ha sottoscritto questo accordo. Ora faccio un appello affinché sia onorato. Il Sì va considerato solo un primo passo, in sé insufficiente di una riforma complessiva del bicameralismo e dell’insieme dell’attività legislativa. Onorare l’accordo sottoscritto dalla maggioranza circa i regolamenti parlamentari e la nuova legge elettorale permetterebbe anche di interloquire con i tanti dubbi e le perplessità che stanno crescendo; soprattutto in riferimento a una insopportabile campagna in atto all’insegna dell’antipolitica”, ha concluso.

Vaccino

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, era all’Inmi Spallanzani per l’avvio della sperimentazione contro il Coronavirus. “E’ stata inoculata oggi la prima dose di vaccino, è una giornata molto importante. Stiamo parlando del vaccino italiano sostenuto dalla Regione Lazio e rappresenta un importante salto in avanti contro il virus. Abbiamo sostenuto con grande forza il progetto di ricerca. Crediamo molto nel vaccino bene comune e abbiamo finanziato un progetto pubblico e a disposizione di tutti coloro che ne avranno necessità”.

Contro Salvini

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha partecipato questa mattina all’avvio della campagna ‘Test scuola sicura’, presso la Casa della Salute di Torrenova, a Roma. “Noi continueremo a combattere per non regalare nulla alla destra di Salvini. In vista delle elezioni, sostenete le candidature del Pd. E’ un appello che faccio a tutti gli italiani e sono contento della coerenza dimostrata dal Pd. Ripeto, l’obiettivo è combattere le destre di Salvini ovunque. Nessun appoggio alla Raggi, che in questi anni è stata il principale problema di Roma. Per noi la scuola è un punto fondamentale. Ci faremo trovare pronti per la riapertura e stiamo scommettendo con questi test sulla ripresa dei cicli formativi in piena sicurezza”, ha concluso.