Boldi: “Mascherine per tapparci bocca”

Fa discutere il messaggio pubblicato da Massimo Boldi su Facebook: "I potenti del pianeta vogliono terrorizzare il mondo. Con le mascherine da Pecos Bill vogliono tappare la bocca al popolo".

Bonaccini
Foto: Pixabay

Fa discutere il messaggio pubblicato da Massimo Boldi su Facebook: “I potenti del pianeta vogliono terrorizzare il mondo. Con le mascherine da Pecos Bill vogliono tappare la bocca al popolo”.

Le parole di Boldi

“Stiamo vivendo un mondo che non va per niente bene. I potenti padroni del pianeta hanno dichiarato guerra a se stessi, non importa cosa è accaduto, non basta, vogliono terrorizzare il mondo ancor di più mari, monti, regioni, stati. Il popolo ha paura, teme la fine di un mondo a loro perfetto così come l’hanno conosciuto, non vogliono tapparsi la bocca con mascherine da Pecos Bill’. Forse è tempo che ritorni il salvatore dei mondi, si Lui…il supremo, nostro Signore che si manifesti in qualsiasi forma atta a combattere là malasorte è l’indifferenza dei Governi di ogni Stato, i padroni del mondo, cacciandoli per sempre dal paradiso terrestre. Lo dico e lo ripeto ci vuole pazienza e coraggio ma vinceremo ancora dopo 2.000 anni”, ha concluso.

Le parole di Bocelli

Andrea Bocelli dopo le polemiche seguite alle sue parole sulla gestione del coronavirus e del lockdown ha pubblicato un video, sia in italiano che in inglese. “Se il mio intervento al Senato ha generato sofferenza, di questo io chiedo sinceramente scusa, perché proprio non era nelle mie intenzioni. Lo scopo del mio intervento al Senato era quello di sperare in un prossimo futuro in cui i bambini soprattutto, possano ritrovare la normalità, possano sperare di vivere ‘da bambini’, giocando tra loro, abbracciandosi, come devono fare i bambini per poter crescere sani e sereni. Questo solo era il senso del mio intervento ed a tutti quelli che a causa del modo in cui mi sono espresso e dalle mie parole hanno trovato ragioni per sentirsi offesi o hanno sofferto per quello che ho detto, a loro chiedo sinceramente scusa”.

Il suo cane

“Pallina, il nostro piccolo levrierino italiano, risulta dispersa in Sardegna nel tratto di mare che va da Liscia Ruja in comune di Arzachena fino a Baia Caddinas in comune di Golfo Aranci. Non porta guinzaglio, è molto affettuosa… Sarà solo, sicuramente, molto impaurita. Siamo addolorati e preoccupati per questa piccola creatura indifesa e per il suo destino. Speriamo di ricevere da voi una notizia positiva che ci aprirebbe il cuore. Ve ne saremmo riconoscenti. Chiunque abbia notizie utili prego contatti: +393356383424 oppure info@andreabocelli.com”, si legge nel post.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.