MARROCCO (FI), ITALIA ANDAVA CHIUSA PRIMA, CONTE NE DOVRA’ RISPONDERE AL PAESE

“Per contrastare la diffusione del Coronavirus Palazzo Chigi si è mosso con grave ritardo, le chiusure andavano fatte molto prima. Ranieri Guerra, vicedirettore generale Iniziative strategiche dell’Organizzazione mondiale della sanità, boccia senza appello il governo Conte. ‘Io avrei chiuso nel momento in cui l’allarme in Cina si è esteso – afferma lo scienziato -, con quei numeri era inevitabile che arrivasse in Italia e in Europa come è successo. Avrei ‘quarantenato’ la popolazione esattamente come è successo dopo. Nulla di quanto fatto è sbagliato ma si sarebbe potuto anticipare di una quindicina di giorni’.Il premier e i suoi ministri, invece, per settimane hanno balbettato, creando confusione nel Paese. Prima l’allarmismo esasperato dopo i primi casi, dopo la sottovalutazione dell’emergenza, infine – con gravissimo ritardo e senza ascoltare gli appelli accorati dei governatori e dei sindaci del Nord – la chiusura dell’Italia: inizialmente parziale, poi quasi totale. Un tempismo da bradipo del quale Conte, a emergenza superata, dovrà dar conto al Paese”.
Lo afferma in una nota Patrizia Marrocco, deputata di Forza Italia.