Coronavirus, si ferma la compagnia low cost EasyJet: “Decisione senza precedenti”

Flotta a terra per la compagnia aerea low cost EasyJet. La decisione è dovuta all'aggravarsi della pandemia di Coronavirus in tutto il mondo.

La compagnia aerea britannica low cost EasyJet ha annunciato di aver sospeso tutti i suoi voli. La scelta è stata motivata dalla diffusione in modo capillare del Coronavirus, in diversi paesi del mondo. La compagnia non ha specificato fino a quando questa misura resterà in vigore.

EasyJet si ferma per il Coronavirus: “Decisione senza precedenti”

Flotta a terra per EasyJet, a partire da oggi. Una “decisione senza precedenti”, raccontano i vertici dello low cost, specificando che la ragione dello stop è dovuta esclusivamente alla pandemia legata al Coronavirus. Lo scorso 24 marzo il gruppo aveva inizialmente sospeso la maggior parte dei suoi voli, lasciando però operativi i servizi essenziali su alcune rotte britanniche e internazionali.

Negli ultimi giorni, la compagnia aveva organizzato – principalmente – voli di rimpatrio, riportando a casa oltre 45 mila persone.

I dipendenti riceveranno l’80% del proprio stipendio fino a maggio

E per i dipendenti? EasyJet ha annunciato che i circa 4mila dipendente dell’azienda continueranno a ricevere l’80% dei propri stipendi fino a fine maggio, grazie ai sussidi governativi.