Polizia postale: occhio al malware dietro alla truffa anti-Covid 19

Polizia postale: occhio al malware dietro alla truffa anti-Covid 19. Si tratta di un finto antivirus che poi ruba i dati dai pc di chi lo scarichi

Polizia postale: occhio al malware dietro alla truffa anti-Covid 19
Polizia postale: occhio al malware dietro alla truffa anti-Covid 19 - Foto da Fb Commissariato di PS Online - Italia

Polizia postale: occhio al malware dietro alla truffa anti-Covid 19. I criminali della rete continuano a sfruttare l’emergenza sanitaria. L’ultimo allarme lanciato dalla Polizia postale riguarda la scoperta di un sito (antivirus-covid19[.]site) che pubblicizza un prodotto fake chiamato ‘Corona Antivirus’, che promette di proteggere dal Covid-19. “I nostri scienziati dell’Università di Harvard – millantano – hanno lavorato a uno speciale sviluppo dell’IA per combattere il virus informatico utilizzando un’app mobile”.

Polizia postale: occhio al malware dietro alla truffa anti-Covid 19

Ma in realtà “una volta installata – spiegano i tecnici della postale – l’applicazione scarica sul pc della vittima un malware identificato come BlackNet, nascosto all’interno di un programma commerciale, in grado di aggiungere la macchina compromessa a una botnet, cioè a una rete di pc controllati da remoto da un amministratore occulto che così è in grado di lanciare attacchi DDoS, fare screenshot, scaricare file, rubare dati, sottrarre password salvate”. L’invito della Polizia postale è quello di “diffidare da questi e da simili messaggi, evitando di scaricare applicazioni o aprire allegati”. Per consigli e ulteriori informazioni, si può consultare il ‘commissariato virtuale’ all’indirizzo www.commissariatodips.it.