Napoli, scrive sull’autocertificazione: devo farmi una canna. Denunciato

Napoli, scrive sull'autocertificazione: devo farmi una canna. Denunciato. Altri due cittadini hanno incassato la denuncia perché sorpresi in intimità in macchina

Napoli, scrive sull'autocertificazione: devo farmi una canna. Denunciato. Altri due cittadini hanno incassato la denuncia perché sorpresi in intimità in macchina
Napoli, scrive sull'autocertificazione: devo farmi una canna. Denunciato

Napoli, scrive sull’autocertificazione: devo farmi una canna. Denunciato. Abituato all’uso degli stupefacenti ma sincero, il che non l’ha salvato: sul modulo dell’autocertificazione fatto vedere ai carabinieri che l’avevano fermato mentre era in giro, un giovane appena maggiorenne ha aggiunto, a mano, che era stato ‘costretto’ ad uscire di casa per la necessità impellente di fumarsi una canna di hashish.

Napoli, scrive sull’autocertificazione: devo farmi una canna. Denunciato

I carabinieri di Frattamaggiore (Napoli) lo hanno segnalato alla Prefettura e denunciato per violazione delle norme emanate dal governo per contenere la diffusione del coronavirus. I militari, dopo averlo notato passeggiare, gli hanno chiesto il motivo della sua presenza in strada, al che il ragazzo ha candidamente consegnato alle forze del’ordine un’autocertificazione sulla quale, come motivazione della sua uscita, ha indicato la necessità di fumare hashish. Mentre a Qualiano (Napoli) i militari dell’Arma hanno denunciato, sempre per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, un uomo e una donna sorpresi in intimità a bordo di un’automobile.