Coronavirus: morta una cassiera di 48 anni a Brescia

Brescia: è morta a 48 una cassiera del Simply. A stroncarla il Coronavirus. Intanto il governo valuta di rivedere gli orari di apertura dei supermercati.

Donna trovata morta in un supermercato
Supermercato

Una brutta notizia che arriva dalla città di Brescia, in Lombardia. Da questa mattina è stato chiuso il supermercato della catena Simply Market a Brescia a causa della morte di una dipendente, risultata positiva al Coronavirus.

Coronavirus. Morta cassiera a Brescia, chiuso il supermercato

La dipendente era una donna di 48 anni, che lavorava come cassiera in uno dei punti Simply di Brescia. Dalle ultime notizia sembra che fosse a casa da inizio settimana con la febbre alta. Le sue condizioni si sono aggravate la scorsa notte e nella mattina di oggi, venerdì 20 marzo, la donna è deceduta a casa. Il supermercato è stato chiuso per permettere la sanificazione della struttura.

Supermercati: è giusto che siano sempre aperti?

La morte della donna ha fatto il giro d’Italia, riaprendo un dibattito che ci ha accompagnati in tutte queste ultime settimane: come gestire i supermercati e gli spazi comuni nel momento più acuto del contagio? Anche su questo, si interrogherà il Governo nelle prossime ore. Intanto, la Regione Veneto, dice stop all’apertura domenicale: i supermercati nella regione del nord Italia resteranno aperti dal lunedì al sabato. Almeno fino al 3 aprile.