Coronavirus: in Veneto i supermercati chiuderanno la domenica

Una nuova ordinanza firmata dal governatore veneto, Luca Zaia, prevede la chiusura dei supermercati la domenica e limiti su passeggiate e uscite da casa.

Pochi minuti fa il governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, ha firmato una nuova ordinanza con ulteriori disposizioni per contrastare il Coronavirus. Nello specifico, con effetto immediato, in Veneto si chiuderanno i parchi e le altre aree verdi, limitando così l’uscita per passeggiare, o portare fuori il cane a duecento metri da casa. Nelle giornate di domenica saranno fermi anche i supermercati e i negozi di alimentari.

L’ordinanza: “La domenica sarà tutto chiuso”

“La nuova restrizione parte da oggi – specifica il governatore – con la pubblicazione sul bollettino ufficiale della Regione ed è valida fino al 3 aprile, salvo proroga”. “Mai avrei voluto firmare un’ordinanza così – prosegue – ma io metto al primo posto la salute dei veneti”, ha sottolineato Zaia. 

La domenica sarà tutto chiuso. Resteranno aperte solo edicole, farmacie, parafarmacie. L’attività motoria è consentita entro i 200 metri dalla propria abitazione, parchi e aree verdi chiusi”. Il governatore ha anche auspicato “che il governi vari una norma valida su tutto il territorio nazionale”.

La situazione in Veneto

il Governatore Zaia ha spiegato che attualmente sono 1.070 le persone ricoverate in Veneto e 131 morti. “Noi – ha affermato in conferenza stampa – abbiamo pazienti negli infettivi, semintensiva, intensiva che curano come un grande ospedale hub. Sono 1.070 letti sottratti alla degenza ordinaria e dedicati ad una patologia che mai avremmo pensato di avere. Questo è il risultato della pandemia”.

Nella regione del nord Italia, attualmente i contagiati da Coronavirus sono oltre 4000. Rispetto a ieri si registrano 280 casi in più (dati aggiornati alle ore 8.00 del 20 marzo).