Fontana, appello a medici privati e in pensione: “Abbiamo bisogno di tutti”

Fontana
Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia (Foto: Twitter)

In Lombardia il numero dei contagiati dal Coronavirus continua a essere elevatissimo e la situazione resta drammatica, ma non ci si perde d’animo e si procede con la realizzazione di un nuovo ospedale in zona Fiera fortemente voluto dalla Regione, a cui si dovrebbe aggiungere anche una struttura da campo allestita a Bergamo, la città più colpita. Tutto questo però non basta ed è per questo che nella conferenza odierna il presidente Fontana ha lanciato un messaggio per chiedere aiuto a chi ne ha la possibilità.

Invito un appello a medici e infermieri in pensione negli ultimi due anni, o che svolgono attività in strutture private o che, magari, pur essendo specialisti in rianimazione o pronto soccorso, non fanno parte in questo momento del servizio pubblico: rivolgo un appello affinchè si tengano a disposizione per darci una mano in questi giorni. Tramite la collaborazione di questi professionisti potremmo dare delle risposte più importanti e realizzare progetti di cui in questi giorni abbiamo parlato” – ha detto il Governatore.

Fontana cerca personale specializzato

In una situazione di emergenza come quella che tutti noi stiamo vivendo, diventa fondamentale poter contare sulla presenza di medici che sappiano come gestire il problema. La Regione ha per questo attivato una casella email perlalombardia@regione.lombardia.it a cui comunicare la propria disponibilità.

Queste risposte, ha detto ancora Fontana «saranno importanti per realizzare quei progetti di cui abbiamo parlato. Qualcosa si muove sul fronte dei respiratori, abbiamo però bisogno di personale qualificato».

Non si possono però escludere altri provvedimenti a breve: ” Per adesso ve lo chiediamo ma se si dovesse andare avanti, domanderemo al governo provvedimenti più rigorosi” – ha concluso.