Coronavirus, gli animali non contagiano: al via campagna di sensibilizzazione

L'iniziativa è in collaborazione con l’Ordine Medici Veterinari di Roma e Provincia in collaborazione con l’Ordine Medici Veterinari di Roma e Provincia

animali
Foto: Pixabay

I nostri animali possono essere una compagnia preziosa anche nei momenti più difficili. E quello che stiamo vivendo attualmente a causa dell’emergenza Coronavirus non potrebbe essere definito diversamente. Anzi, spesso sono in grado di avvertire quando siamo giù di morale e di starci vicino come spesso non sono in grado di fare le persone più care. Essere informati in questo periodo è però fondamentale per sapere come comportarsi al meglio: è bene quindi sapere che cani e gatti non sono in grado di trasmettere il morbo. Nessun problema quindi se viviamo a stretto contatto con loro.

Stare al fianco degli animali è sicuro

Croce Rossa Italiana – Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale  che, attraverso le proprie Unità Cinofile,  in collaborazione con  l’Ordine Medici Veterinari di Roma e Provincia, ha organizzato una campagna di sensibilizzazione dal titolo #NOINONSIAMOCONTAGIOSI proprio per fare capire come si possa stare tranquilli se a farci compagnia in questo periodo di presenza forzata in casa ci sono animali.

Fare una precisazione importante su questo è importante porprio perché negli ultimi tempi non sono mancate notizie, soprattutto online, che smentivano questa idea. In realtà, si tratta di fake news. Ad oggi, infatti, non ci sono prove scientifiche del fatto che gli animali possano contrarre il Covid-19 o essere loro stessi veicolo di trasmissione per l’uomo. L’unica cosa da fare è quindi quella di mettere in atto il più possibile le norme igieniche che ci vengono raccomandate ormai da qualche giorno, ma si tratta di un modo di agire che dovremmo avere sempre non appena tocchiamo un cane o un gatto.

Come specificato a più riprese negli ultimi giorni (anche se su questo non sono mancati i pareri contrastanti), via libera anche a una passeggiata, anche se breve. Unica accortezza è quella di evitare l’assembramento con altre persone.

Solo qualche accortezza in più deve invece essere apportata se ci dobbiamo recare dal veterinario. Sono diverse le cliniche che raccomandano di recarsi solo in caso di necessità; se si deve effettuare il vaccino, a meno che non si tratti di un cucciolo, non è così urgente. È quindi consigliabile contattare il medico indicando la situazione per capire cosa sia meglio fare.