L’infettivologo Galli: “Chiusura scuole impopolare ma necessaria”

L'infettivologo Galli: "Scuole chiuse, impopolare ma necessario. I giovani possono essere un pericolo per i nonni"

Covid-19, Galli:
Massimo Galli

L’infettivologo Galli: “Chiusura scuole impopolare ma necessaria”. “Prendere determinate posizioni è sempre stato impopolare e, purtroppo, sempre lo sarà. Ma tra l’impopolarità e il dovere di mantenere lucidità e rigore scientifico, sceglierò sempre il secondo”. Il professor Massimo Galli, primario infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, intervistato dalla Stampa, non ha dubbi sull’utilità delle misure messe in campo dal governo. “Il principio fondamentale che anima queste iniziative estese a livello nazionale è che bisogna evitare che situazioni di affollamento e contatto facilitino la diffusione del virus”.

L’infettivologo Galli: “Chiusura scuole impopolare ma necessaria”

In particolare, “in un’aula i ragazzi passano molte ore e questo impedisce sia il distanziamento di un metro l’uno dall`altro sia la riduzione dell’affollamento, che si verifica al momento dell’entrata a scuola, dell’uscita e durante la ricreazione. Se è vero che i bambini e gli adolescenti sono, vedendo i numeri, appena toccati da questa infezione per motivi che non sono ancora chiari, è anche vero che non è improbabile che facciano da ‘amplificatori’ della diffusione del Covid19. Soprattutto nei confronti dei nonni che, come sappiamo, sono per età tra le persone che più rischiano nel momento del contagio”.