Coronavirus: primi 4 casi a Monza

Coronavirus: a Monza, Lombardia, i primi casi di contagio. Il Sindaco in conferenza stampa: "Manteniamo la calma, i casi ci sono, ma nessuno dei quattro contagiati è attualmente in pericolo di vita"

coronavirus
Coronavirus

Anche la città di Monza non fa eccezione: il Coronavirus, il virus cinese che nelle ultime due settimane ha paralizzato il nord Italia è arrivato anche a Monza, terza città della Lombardia, in cui si contano ad oggi 4 casi di contagio. La notizia è arrivata direttamente dal Sindaco di Monza, Dario Allevi, che ha convocato in mattinata i giornalisti per una conferenza stampa di aggiornamento.

Coronavirus: 4 casi a Monza

“Monza ha dimostrato di poter gestire le emergenze – ha dichiarato il Primo Cittadino, Dario Allevi. – Il nostro ospedale San Gerardo è un’eccellenza della sanità italiana e uno dei punti di riferimento in Regione Lombardia. Per i quattro casi di oggi voglio specificare che sono in corso tutte le procedure obbligatorie per contenere eventuali nuovi contagi e e vi posso dire che attualmente i soggetti non sono in pericolo di vita. Chiedo ai cittadini di mantenere la calma”.

In Brianza 13 contagi

I casi in Brianza adesso salgono a 13 in tutto, ma non ci sono decessi. “Quella di oggi – ha concluso il Primo Cittadino – è una conferenza stampa che non avremmo mai voluto fare. Dopo aver partecipato alle riunioni di Regione Lombardia e sentito quello che stava accadendo nelle altre province, temevamo che questo momento sarebbe arrivato. Siamo preoccupati, ma non scoraggiati. Il nostro è un territorio forte e dobbiamo già guardare al futuro, lavorando in modo serio con l’augurio che tutto questo passi presto”.

“Un appello al governo, fatemelo fare però – ha concluso Allevi. “Siamo sempre stati la locomotiva d’Italia, adesso abbiamo bisogno dello Stato per salvaguardare la nostra economia. Non lasciateci soli“.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.