Banconote, allerta dell’Oms: “Possono essere veicolo di contagio”

Il denaro passa di mano con frequenza e può catturare ogni tipo di batterio o di virus

banconote
Foto: Pixabay

In molti ambiti per effettuare i pagamenti utilizziamo ormai sempre più frequentemente bancomat e carte di credito, apprezzati per la praticità. Questo infatti ci consente di sentirci protetti e di non portare con sè i contanti, scelta che potrebbe metterci in allarme nel caso in cui dovessimo imbatterci in malintenzionati.

Quando l’importo da saldare è piccolo, però, il contante rappresenta la scelta più adeguata, pur non essendo tracciabile. In tempi come questi in cui la paura di contrarre il Coronavirus è ormai sempre più forte, diventa però fondamentale prestare attenzione anche a questo gesto che molti di noi compiono quasi senza pensarci troppo. A sottolinearlo è l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la fonte più accreditata in questo periodo quando siamo alla ricerca di indicazioni su come comportarci per proteggerci al meglio.

Occhio all’utilizzo delle banconote

Occhio a utilizzare le banconote: possono essere fonte di contagio da Coronavirus. A precisarlo è un portavoce dell’OMS ai microfoni della BBC, basandosi sull’idea di come sia possibile diffonderlo attraverso le mani (l’avvertimento è sempre lo stesso: lavarle accuratamente il più possibile). “Sappiano che il denaro passa di mano con frequenza e può catturare ogni tipo di batterio o di virus, per questo suggeriamo alle persone di lavarsi le mani dopo aver maneggiato i soldi» e in particolare di «non toccarsi la faccia prima».

Proprio la Cina, da cui è partito il morbo, e la Corea sembrano essere consapevoli pienamente di questo rischio e si sono già mosse in questo senso mettendo in atto procedure di disinfezione delle banconote in circolazione.

Il problema sembra essere invece ridotto nel Regno Unito: come indicato la Bank of England, sono in tantissimi a utilizzare nuove banconote ‘plastificate’ (realizzate con polimeri) nei tagli più diffusi, la cui capacità di trattenere i virus non risulta superiore a quella di «maniglie, corrimano o carte di credito».