Spallanzani, dimessi venti turisti cinesi

Possono finalmente tornare a casa i venti turisti cinesi che facevano parte della comitiva della coppia risultata positiva al Coronavirus.

Reparto ospedale
2300 persone indagate in ospedale a Genova per non aver fatto

Possono finalmente tornare a casa i venti turisti cinesi che facevano parte della comitiva della coppia risultata positiva al Coronavirus. Sono infatti stati dimessi alle ore 7.00 dall’ospedale Spallanzani di Roma

I venti turisti cinesi

I venti pazienti, tra cui cinque minorenni, sono stati in quarantena 14 giorni, periodo in cui sono sempre risultati negativi al test. A salutarli all’uscita dal nosocomio l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato e il direttore sanitario dell’ospedale Francesco Vaia. Prenderanno un volo per la Cina.

La situazione Coronavirus allo Spallanzani

Il 29enne italiano positivo ai test la scorsa settimana resta invece ancora ricoverato in buone condizioni, soprattutto senza febbre. La coppia di cinesi proveniente dalla città di Wuhan, che ha contratto il virus, è infine ancora ricoverata in isolamento nella terapia intensiva. Per loro la prognosi rimane riservata. Il bilancio parla di 64 pazienti sottoposti al test. Di questi, 46 sono risultati negativi e quindi dimessi. Oltre ai tre casi confermati, invece, ci sono 14 pazienti sottoposti a test in attesa di risultato.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.