Prato, altri 3 religiosi indagati di abusi su minori: il numero sale a 12

Continua l'indagine della Procura di Prato sui presunti abusi sessuali su minori. Il numero sale a 12 religiosi indagati.

Presunti abusi sessuali a Prato. Foto: Leggo.
Presunti abusi sessuali a Prato. Foto: Leggo.

Salirebbe a 12, il numero degli indagati per abusi di minori nell’indagine sull’ex comunità religiosa “I Discepoli dell’Annunciazione”. La procura di Prato ha infatti aggiunto altri tre religiosi nel registro degli indagati. A dare la notizia questo pomeriggio l’agenzia di stampa Adnkronos.

Le indagini

Le indagini rientrano nella maxi indagine che la Procura di Prato sta portando avanti sulle presunte violenze sessuali subite da due fratelli. Secondo le ricostruzioni, le violenze sarebbero avvenute tra il 2008 e il 2016 fra le mura delle sedi di Prato e di Calomini (Lucca) dell’ex comunità religiosa “I Discepoli dell’Annunciazione” (sciolta dal Vaticano a dicembre). All’epoca a cui risalgono i fatti i due fratelli erano minorenni ed erano stati affidati dalla famiglia d’origine alla comunità religiosa per avere la migliore istruzione possibile.

Abusi su minori: indagato anche in fondatore della comunità

Tra gli indagati c’è anche il fondatore della comunità, il 73enne don Giglio Gilioli. Le accuse sembrerebbero essere: violenza sessuale su minori e violenza sessuale di gruppo. Repubblica riporta che gli investigatori hanno anche diffuso un appello a chi eventualmente conosce i fatti dell’epoca o li ricorda “a non esitare a riferirli”.