Sanremo: la lite Bugo-Morgan e l’egocentrismo senza freni

Una lite che segna un episodio più unico che raro a Sanremo: Morgan e Bugo sono squalificati dalla 70° edizione del Festival della Canzone italiana. Un momento molto basso, frutto di un egocentrismo fuori controllo.

Morgan sul palco di Sanremo indica il collega Bugo
Morgan sul palco di Sanremo indica il collega Bugo

Una lite, arrivata alla quarta serata del Festival, che invalida l’intero percorso di Morgan e Bugo a Sanremo 2020. Sì, perché la decisione è irremovibile: la coppia Bugo – Morgan, che è salto sul palco della 70° edizione del Festival della Canzone italiana con “Sincero”, è ufficialmente squalificata dalla gara. Non era mai accaduto nella storia di Sanremo. Ma cosa è successo?

I fatti

Sono le 2 del mattino circa, è in corso la quarta e penultima serata di Sanremo 70. Morgan sale sul palco – con dei fogli in mano e un look animalier – seguito da Bugo. Sono le strana coppia del Festival: a guardarli non si vede un briciolo di intesa o complicità fra i due. Parte la musica e un eccentrico Morgan inizia a cantare “Sincero”, la canzone in gara, cambiandone però il testo. E’ subito chiara l’intenzione: è un’accusa e uno sbeffeggiamento nei confronti del collega. Ma Bugo non ci sta e gira i tacchi. Dopo pochi secondi l’orchestra smette di suonare e Morgan esclama incredulo: “Perché? Che succede?”.

Morgan modifica il testo di “Sincero”

“Le buone intenzioni e l’educazione… Buongiorno e buonasera” diventano sul palco dell’Ariston “le brutte intenzioni e la maleducazione… la tua brutta figura di ieri sera” (un chiaro riferimento alla serata delle cover). Poco dopo aggiunge “l’ingratitudine la tua arroganza… fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa”. Poi ha pesantemente proseguito con “Certo disordine è una forma d’arte… ma tu sai solo coltivare invidia… ringrazia il cielo se sei su questo palco… rispetta chi ti ci ha portato dentro e questo sono io”.

Lite Morgan – Bugo: Amadeus e Fiorello cercano di salvare la situazione

Una situazione imbarazzante dentro e fuori dal Festival che Amadeus e Fiorello, i padroni di casa, cercano di sistemare. Con l’ironia che lo contraddistingue è Fiorello a salvare la situazione. “Quante ne stanno succedendo su questo palco” – scherza il conduttore – “facciamo che la finiamo qui e ci risparmiamo la serata di domani”. Il danno Morgan però lo ha fatto: “Sincero” viene squalificata dalla gara e per i due cantanti finisce l’esperienza sanremese.

Lite Morgan – Bugo: era nell’aria

Ad essere sinceri, l’attrito tra Bugo e Morgan a Sanremo era evidente già prima di ieri. Durante la serata delle cover, un Morgan in versione tuttofare (cantante, pianista, direttore d’orchestra), aveva dato il meglio/peggio di sé durante l’esibizione di “Canzone per te”. I due cantanti si erano letteralmente evitati durante tutta l’esecuzione del pezzo tanto che durante il primo ritornello Bugo si era avvicinato al pubblico, mentre Morgan suonava il pianoforte. Morgan, per attirare l’attenzione, aveva a quel punto aumentato l’intensità del suono, coprendo la voce del collega. Si era poi, a sua volta, avvicinato all’orchestra e l’aveva diretta (in modo un abbastanza maldestro, diciamolo). Una brutta interpretazione su una canzone meravigliosa: a rovinare la performance l’ego sconfinato di Morgan che con quelle bacchette in mano sembra voler dire al popolo di Sanremo: “Guardatemi, conto più degli altri cantanti in gara”. Il risultato? Ultimi in classifica.

Ieri sera, la rottura definitiva. Secondo alcuni testimoni tra i due cantanti erano volate parole pesanti prima dell’inizio dello show. Alcuni sostengono anche di aver visto sputi e morsi dietro le quinte. Morgan però ha smentito tutto, scaricando la colpa sull’ormai ex amico. Ha anche dichiarato che “mi sono sentito tradito dal collega e dal mio staff”.

La dichiarazione di Bugo

Intanto oggi Bugo in conferenza stampa ha riferito ai giornalisti che del cambio di testo non sapeva nulla. “Secondo te io vado a cantare la mia canzone con un altro testo? – ha risposto – Mi ero reso conto che poteva succedere qualcosa, ma non ho notato i fogli in mano. Appena ha detto la prima frase ho detto: “oddio che succede?”. Ho aspettato un attimo e per fortuna ho avuto il sangue freddo di non fare scenate. Sono andato vicino a lui e ho preso il foglio. Non sapevo nemmeno io cosa fare, ero basito: ho preso il “nuovo testo” e sono uscito”.

I social nella notte si sono scatenati contro Morgan. “Che brutta figura” si legge online, “un momento bassissimo di televisione”.