Coronavirus, potrebbe essere trasmesso in gravidanza

Un bambino di sole 30 ore, nato nella città di Wuhan, è risultato positivo al virus: a trasmetterlo potrebbe essere stata la mamma, che risultava già malata

gravidanza
Foto: Pixabay

Il lavoro dei ricercato per cercare di capire diffusione e origine del Coronavirus prosegue. Molto deve essere ancora fatto per riuscire ad arginare il problema, ma quanto emerso nelle ultime ore in Cina potrebbe dare risvolti importanti.

Un neonato di appena 30 ore, dato alla luce a Wuhan, la città da cui è partito il focolaio della nuova epidemia, è infatti risultato positivo al test a cui è stato sottoposto per capire se fosse risultato infetto. Il piccolo risulta così il più giovane paziente affetto dalla nuova polmonite.

Ad avergli trasmesso il morbo sarebbe stata la mamma, che risultava già ammalata. Ora gli esperti non escludono che si tratti di un “contagio verticale”, da madre a figlio, appena dopo il parto se non durante la gravidanza. Il timore dunque + che il contagio possa avvenire anche in grembo. Entrambi saranno sottoposti a nuovi controlli, anche se per ora il bimbo risulta essere in condizioni stabili, esattamente come la madre.