Crisi in Libia, accettato il cessate il fuoco permanente

La crisi in Libia sta creando non pochi problemi alla popolazione. Attacchi militari e tensione alle stelle sono il fulcro di un problema di grave entità.

Crisi in Libia
Crisi in Libia (foto repertorio)

La profonda crisi in Libia potrebbe giungere alla conclusione, almeno in parte, con il passaggio da tregua in cessate il fuoco permanente. A comunicare la notizia è stato Ghassan Salamé in qualità di inviato dell’Onu.

Crisi in Libia, la situazione

Secondo Salamé «non è stato rispettato l’embargo sulle armi in Libia imposto alla Conferenza di Berlino. E che attualmente in Libia si trovano oltre venti milioni di armi. Tra le parti, c’è un accordo per convertire la tregua in un cessate il fuoco duraturo ha proseguito Salamé. Il principio è stato espresso, ora la domanda è: in quale modo. Di questo discuteremo in questi giorni. Al momento avremo riunioni divise con le varie parti, ma poi si sederanno allo stesso tavolo. Questi colloqui di Ginevra sono concentrati su quali siano le condizioni delle due parti per trasformare la tregua in un cessate il fuoco duraturo».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.