Zingaretti: “Al lavoro per i garantire la parità di salario tra uomo e donna”

"Nel Lazio siamo al lavoro per una legge con cui garantire la parità di salario tra uomo e donna premiando con incentivi le aziende virtuose".

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

“Nel Lazio siamo al lavoro per una legge con cui garantire la parità di salario tra uomo e donna premiando con incentivi le aziende virtuose – ha detto Zingaretti tramite un post sul suo profilo Facebook. “È giusto e sacrosanto perché nel 2020 non è più accettabile che le donne guadagnino meno dei loro colleghi uomini. Dobbiamo lavorarci anche al governo, è un passo avanti che dobbiamo fare come Paese”.

“La proposta di legge – si legge nel blog di Zingaretti – prevede la creazione di un sistema di premialità per le aziende virtuose che saranno inserite in un registro e che potranno beneficiare di contributi economici con un taglio dell’imposta regionale sulle attività produttive fino al 100 per cento e la possibilità di ottenere punteggi aggiuntivi quando si partecipa a bandi o avvisi regionali. Non solo: la proposta di legge prevede un sostegno economico anche per chi introduce corsi di formazione per le donne che hanno perso il lavoro, istituisce un fondo regionale per le vittime di violenza e uno sportello donna nei centri per l’impiego”.

E ancora: “Verrà poi stilata anche una lista delle imprese che non rispettano la parità salariale“. Queste “saranno escluse da qualsiasi tipo di beneficio e, se condannate per un licenziamento in violazione della legge sulla maternità o paternità, perderanno quelli acquisiti nel tempo. Inoltre, in base a un emendamento al collegato al bilancio, sempre a firma Mattia, e che sarà discusso domani, le persone dello stesso sesso elette dalla Regione Lazio all’interno degli organi collegiali di aziende pubbliche come ad esempio la Asl, potranno essere al massimo due terzi del totale”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.