Assalto ad un furgone portavalori sull’A1

Un commando ha tentato di assalire nella notte un furgone portavalori sull’autostrada A1 tra Lodi e San Zenone al Lambro. I malviventi hanno dato fuoco a diverse auto per creare delle barriere infuocate e hanno cosparso di chiodi la carreggiata. Il colpo è fallito e nessuna delle guardie sarebbe rimasta ferita.

Nella notte sull’Autostrada del Sole tra Lodi Vecchio e San Zenone al Lambro un commando ha tentato di prendere d’assalto un furgone portavalori e ha incendiato sette automobili e un autoarticolato per bloccare la strada.

In azione una decina di malviventi su sei auto, ritrovate poi anch’esse incendiate su una stradina di campagna a ridosso dell’abitato di Salerano sul Lambro (Lodi).

Le dinamiche dell’assalto

Il piano degli assalitori era quello di creare due barriere di fuoco per intrappolare il mezzo, un blindato della ditta Battistolli.

Il conducente del blindato è riuscito, però, a superare l’ostacolo e rifugiarsi in un’area di servizio. I rapinatori avevano anche cosparso di chiodi l’asfalto.

Colpo sventato, non ci sono feriti

L’agguato è scattato poco dopo le 23 di martedì 28 gennaio. Il furgone blindato è riuscito a evitare l’attacco e nessuna delle guardie giurate sarebbe rimasta ferita.

A sventare la rapina avrebbe contribuito anche la presenza in zona di una pattuglia della polizia.

Sul posto sono arrivate diverse squadre dei vigili del fuoco, che hanno spento gli incendi, la scientifica e i mezzi del 118.

L’autostrada A1 è stata chiusa per circa tre ore tra lo svincolo Teem (tangenziale esterna milanese) e lo svincolo di Lodi in direzione Bologna, con diversi chilometri di auto in coda.

Elena Siotti
Sono Elena, ho 22 anni e frequento il terzo anno della facoltà di scienze della comunicazione presso l'Università degli Studi dell'Insubria. Poter scrivere per Ci Siamo.info rappresenta per me un grande traguardo e spero che sia il primo di tanti altri.