Incidente sul lavoro a Chieti, operaio della Sevel muore schiacciato

Altro incidente sul lavoro, questa volta a Chieti, nella Sevel di Val di Sangro. L'uomo aveva 29 anni, Cristian Perilli, è morto nella fabbrica di Atessa.

Incidente sul lavoro a Chieti
Incidente sul lavoro a Chieti

Altro incidente sul lavoro, questa volta a Chieti, nella Sevel di Val di Sangro. Un operaio, di 29 anni, Cristian Perilli, è morto nella fabbrica di Atessa. L’uomo era originario di Pignatoaro Interamma, in provincia di Frosinone. Sarebbe rimasto schiacciato da un supporto di ferro dell’impianto robotico, arrivatogli addosso mentre stava sostituendo un tirante a un discensore. Sul posto sono giunti subito i soccorsi del 118, anche con l’elisoccorso. Non c’è stato però nulla da fare.

Incidente sul lavoro a Chieti, operaio della Sevel muore schiacciato

Come ha riportato La Repubblica, l’incidente è andato in scena dopo mezzogiorno di oggi, venerdì 3 dicembre, nel reparto lastratura della fabbrica abruzzese. Nell’azienda si sono recati i carabinieri per le relative indagini. In questi giorni la Sevel è chiusa per le ferie natalizie, erano tuttavia in corso lavori di manutenzione alle linee di produzione.

In una nota diffusa dall’azienda si legge: “Fca esprime profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia per la tragica scomparsa. L’azienda, per quanto di sua competenza, sta collaborando attivamente con le autorità competenti che stanno compiendo gli accertamenti sulle cause dell’incidente drammatico ed eccezionale”.

Sul caso è poi intervenuta la Fiom: “Ancora un morto sul lavoro, un giovane lavoratore, che mentre la produzione è ferma era in fabbrica per la manutenzione degli impianti”. Il coordinatore Fim Cisl invece dichiara: “Non è possibile continuare a contare giorno dopo giorno vittime sui luoghi di lavoro, i lavoratori e le lavoratrici non possono vivere con l’incubo di non ritornare a casa. Le aziende che non investono sulla sicurezza andrebbero penalizzate seriamente. Abbiamo chiesto subito un incontro urgente alla Direzione di Fca per capire come sia potuto accadere un incidente cosi drammatico. Resta però una piaga che dalle Alpi alla Sicilia sta investendo in modo trasversale tutti i settori, dal metalmeccanico a quello edile passando per i trasporti e la logistica”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.