Autostrade, Governo: “Verifiche devono essere più rapide”

Oggi, martedì 31 dicembre, è avvenuta la riunione tra Paola De Micheli, Aspi e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Concessioni autostradali
Concessioni autostradali (foto repertorio)

Oggi, martedì 31 dicembre, è avvenuta la riunione tra Paola De Micheli, Aspi e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Qui si sono affrontati tanti argomenti. Uno su tutti, però, riguardava l’accelerazione dei tempi relativi alla manutenzione di autostrade e gallerie gestite dal concessionario Aspi. E ancora: istituzione di un osservatorio Mit-Aspi sui controlli realizzati dalla società concessionaria, aiuto economico al Porto di Genova.

Autostrade. Governo: “Verifiche devono essere più rapide”

La Ministra De Micheli ha chiesto ad Aspi di ridurre da tre a due mesi i tempi di verifica di tutte le autostrade e le gallerie gestite dal concessionario. Inoltre vorrebbe che venga aumentato il numero di squadre e di personale impegnato, così da poter effettivamente velocizzare i tempi di una prima tornata di verifiche.

Si è parlato però anche di ciò che è successo ieri nella galleria di Masone, dove un blocco di cemento si è staccato dal soffitto finendo sulla strada. Una quasi catastrofe commentata anche dal Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti. “Quanto accaduto ieri sera nella galleria di Masone è grave – dice -. Denota e trasmette un senso di insicurezza sulla nostra rete autostradale. Basta giocare: c’è bisogno che Società Autostrade metta in piedi un vero piano di ristrutturazione, monitoraggio e controllo su tutta la rete e lo faccia subito, con centinaia di milioni investiti e uno sforzo straordinario”,

Toti , quindi, chiede un impegno collettivo. “C’è bisogno che il Governo torni a fare il Governo. abbiamo perso un anno e mezzo nella lite sulla concessione, si decida che cosa fare delle concessioni ma nel frattempo non si lasci gli italiani ostaggio di autostrade che devono necessariamente essere controllate con grande attenzione e hanno bisogno di un piano straordinario di investimenti”.

Infine: “Tutti facciano il loro Società Autostrade investa i soldi che ha preso agli italiani e lo faccia immediatamente, il Governo torni a controllare (cosa che non fa da troppo tempo) e a gestire le concessioni di questo paese, poi decida legittimamente che cosa farne ma lo faccia da subito. Noi le maniche ce le siamo già rimboccate e per fortuna oggi la Liguria è di nuovo raggiungibile dalle sue autostrade e grazie al cielo, visto che siamo così belli e ospitali, anche piena di turisti”.

Il Movimento punta alla revoca delle concessioni

Si è fatto sentire anche il Movimento 5 stelle, che, unica voce fuori dal coro, insiste per la revoca delle concessioni. “Dopo l’incredibile crollo di un pezzo di soffitto avvenuto ieri nella galleria della A26 dopo Masone, in direzione Genova, appare quanto mai evidente che chi percorre le strade italiane è in costante pericolo. Questo non è accettabile: ieri solo per miracolo non è accaduto nulla. La mancanza di manutenzione su un tratto stradale controllato da Autostrade per l’Italia, ancora una volta, ha rischiato di mietere delle vittime”, si legge in una nota firmata dai portavoce dei pentastellati.

“Ricordiamo sempre che dobbiamo ringraziare il centrodestra di Matteo Salvini e Silvio Berlusconi per la firma nel 2008 di quello scellerato emendamento che ha regalato le nostre strade ai Benetton a condizioni scandalosamente favorevoli, consentendogli di anteporre i profitti alla sicurezza – continua la nota -. L’unica strada, come il MoVimento 5 Stelle ripete ormai da mesi, è la revoca immediata delle concessioni ad Aspi e l’avvio immediato di un piano di manutenzione straordinario sulle reti autostradali. Non possiamo perdere altro tempo ed è per questo che nel decreto Milleproroghe abbiamo previsto una norma che mette al centro la sicurezza delle autostrade italiane e prevede la possibilità della revoca della concessione per i privati inadempienti: ci auguriamo che anche le altre forze politiche siano responsabili e decidano di lavorare a favore dei cittadini”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.