Foggia, agenti della polizia penitenziaria picchiati in carcere

Un italiano, reo di reati contro il patrimonio, il responsabile

Brutta vicenda per due agenti della polizia penitenziaria di Foggia,picchiati e aggrediti in servizio. Ieri, mentre i due agenti erano in servizio, un uomo ha aggredito e ferito i militari. Per i due agenti della polizia penitenziaria picchiati in carcere solo lievi ferite. Mentre l’uomo ha subito una denuncia.

L’aggressore, un italiano in carcere per reati al patrimonio e alla persona, avrebbe agito senza premeditazione – scagliandosi contro gli agenti.

A denunciare il fatto dei due agenti della polizia penitenziaria picchiati in carcere è Domenico Mastrulli, segretario generale del Cosp, il Coordinamento sindacale penitenziario: «Solidarietà ampia ai nostri colleghi feriti e ai feriti di tutta Italia per una politica della sicurezza sempre più gracile e inopportuna», afferma Mastrulli secondo il quale bisogna dire «basta alla vigilanza dinamica, basta con le sezioni detentive con detenuti psichiatrici ex opg, basta all’assenza di rinforzi nelle carceri e nelle traduzioni dei detenuti» .

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.