Presepe con migranti sul gommone a Padova, i cittadini reagiscono

Polemica a Sant’Ambrogio di Trebaseleghe, in provincia di Padova, per un presepe con a bordo la Sacra Famiglia rappresentata come migranti.

Presepe con migranti sul gommone a Padova
Presepe con migranti sul gommone a Padova

Polemica a Sant’Ambrogio di Trebaseleghe, in provincia di Padova, per un presepe con a bordo la Sacra Famiglia rappresentata come migranti. Il barcone è molto grande, e chi lo ha fatto con tutta probabilità voleva lanciare l’ennesimo messaggio a favore dell’accoglienza. In pratica, un po’ come ha fatto lo stesso Papa Francesco – quando pochi giorni fa ha messo un giubbotto di salvataggio su una croce -, il parroco del Paese ha voluto tracciare un parallelismo tra Gesù e i migranti che sfidano il mare per arrivare in Italia.

L’opera, come già accennato, tuttavia, ha provocato molte polemiche. Infatti i cittadini hanno reagito dimostrando di non averla presa bene. Una signora, stando a quanto ha riportato Il Giornale, ha scritto su Facebook: “Sì, questo è nel mio paese. A una settimana dal Santo Natale ti ritrovi con un presepe così. Ma che senso ha? Per farci sapere degli sbarchi? Non ci pensano già tutti i Tg e i media? Per sensibilizzare? No, no, non ci siamo proprio, la Chiesa sta sbagliando tutto. Noi cittadini abbiamo bisogno del nostro Natale, con armonia e pace e non con provocazioni simili. È ora che la politica stia fuori dalle porte della Chiesa, o noi ci rimarremmo fuori per sempre. Almeno noi salviamo il Natale. Chi vuole condivida”.

Discussioni poi sono esplose poi su molti gruppi di Facebook, con la maggior parte delle persone che si era detta almeno perplessa, se non proprio infuriata, per la scelta del parroco.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.