Foggia, attentato a l’ex calciatore Pontilio: auto distrutta nella notte

Terrore a Foggia, quando nella notte c’è stato un attentato a l’ex calciatore Pontilio: una bomba è stata posizionata sotto la sua auto e fatta esplodere. Fortunatamente non si riscontrano feriti. La polizia indaga sulla pista intimidatoria.

I motivi dell’attentato a l’ex calciatore Pontilio

Luca Pontilio, 27 anni, è stato un ex calciatore – Scuola Lecce – che ha militato nel corso della sua sua carriera prevalentemente in Serie C. Il nome dell’eclettico trequartista finirono suo malgrado all’attenzione della polizia: Il Clan mafioso Sinesi – Sallusti ne ordinò l’acquisto da parte del Foggia Calcio.

Il filone delle indagini “Decima Azione” smantellò il progetto criminale. Roberto De Zerbi, attualmente allenatore del Sassuolo e all’epoca dei fatti allenatore foggiano, smentì le voci. Tuttavia Pontilio fu ceduto al Melfi – ponendo di fatto fine alla sua giovane carriera.

La polizia indaga sulla pista mafiosa alla base dell’attentato al giovane calciatore.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.