Bimbo morto a scuola a Milano, indagata un’altra persona oltre le maestre

Svolta nel caso del bimbo morto lo scorso 18 ottobre dopo essere caduto dal secondo piano della tromba delle scale della scuola Pirelli di Milano.

Svolta nel caso del bimbo morto lo scorso 18 ottobre dopo essere caduto dal secondo piano della tromba delle scale della scuola Pirelli di Milano. Risulta infatti indagata anche la bidella oltre alle due sue maestre. Le tre adesso saranno chiamate a rispondere di omicidio colposo. Lo ha stabilito la procura di Milano.

Bimbo morto a scuola a Milano, tre indagate

Stando alla pm Letizia Mocciario, titolare del fascicolo, le maestre (quella di sostegno e quella di ruolo), unitamente alla bidella, sarebbero responsabili di omicidio colposo per omessa vigilanza. Le maestre, anche alla luce delle dichiarazioni rese davanti al magistrato, sarebbero responsabili per aver fatto uscire il bambino per andare in bagno. Questo è avvenuto anche se non erano certe della presenza della bidella fuori dalla classe. Quest’ultima, al contrario, è accusato di essersi limitata a riferire al piccolo che avrebbe dovuto rientrare in classe senza però accompagnarlo di persona.

A questo punto, secondo quanto ricostruito, il bambino, che non aveva nemmeno ancora compiuto 6 anni, dopo essersi recato al bagno, non è più rientrato in classe. Si è arrampicato su una sedia a rotelle e ha superato il corrimano della scala, cadendo nel vuoto.

In ogni caso, la pm Mocciaro “non esclude altri indagati”. E ancora: “Senza la sedia il piccolo non si sarebbe mai potuto arrampicare”. Infine ricorda che “il dirigente scolastico, già ad agosto, aveva segnalato la mancanza di collaboratori“. Era riuscita però “ad ottenere solo un bidello per 18 ore la settimana”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.