Processo Ruby ter, teste: “Barbara Guerra minacciava di raccontare tutto”

Nuovo capitolo nel processo Ruby ter: secondo un testimone, infatti, Barbara Guerra avrebbe minacciato di raccontare tutto ai giornalisti

Processo Ruby ter
Processo Ruby ter

Nuovo capitolo nel processo Ruby ter e questa volta il testimone Ivo Maria Redaelli punta il dito contro la showgirl Barbara Guerra, che avrebbe fatto pressing su Silvio Berlusconi perché lui soddisfacesse le sue richieste.

Come riporta Repubblica, Redaelli avrebbe raccontato che quando Barbara Guerra si arrabbiava minacciava di raccontare tutto quello che sapeva ai giornalisti. “A volte, Guerra mi chiamava e dava in escandescenze, magari per una lampadina che si era bruciata”, racconta Redaelli. “Mi diceva che non aveva più nè lavoro, nè soldi a causa della serate ad Arcore”. Tra i video e le immagini che Guerra avrebbe mostrato ai giornali ci sarebbero state foto del Cav in canottiera e in maglionicino. “E questo gli avrebbe dato fastidio”, spiega Redaelli, perché “Berlusconi è un esteta”.

Secondo il testimone, “Berlusconi si sentiva molto triste“. “E’ una persona sensibile, aiuterebbe chiunque”, spiega. “Pensava di essere moralmente responsabile del fatto che le ragazze fossero rimaste senza lavoro a causa dell’inchiesta e voleva che si rifacessero una vita, trovassero un fidanzato e diventassero autosufficienti”. “Quando poi le telefonate diventavano insistenti, era infastidito e minacciava di buttarle per strada, ma io tranquillizzavo le ragazze dicendo che non l’avrebbe mai fatto”, dice ancora l’architetto Redaelli.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.