È morto Piero Terracina, uno degli ultimi sopravvissuti ad Auschwitz

È morto Piero Terracina, uno degli ultimi sopravvissuti al campo di concentrarmi Auschwitz. Molte le manifestazioni di cordoglio

È morto a 91 anni Piero Terracina, uno degli ultimi sopravvissuti ad Auschwitz. Ne dà notizia la Comunità Ebraica di Roma, che su Twitter lo ricorda: “Sfuggito al rastrellamento del #16ottobre, fu arrestato nel ’44 ed internato con la sua famiglia a Auschwitz: fu l’unico a tornare vivo” . “Che il suo ricordo sia di benedizione”, conclude il tweet.

I funerali di Piero Terracina

I funerali di Piero Terracina si terranno il 9 dicembre al Portico d’Ottavia alle 13.3p e alle 14.30 al Cimitero del Verano. Il presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello, ha ricordato Terracina in una nota. “Piero Terracina ha rappresentato il coraggio di voler ricordare, superando il dolore della sua famiglia sterminata e di quanto visto e subito nell’inferno di Auschwitz, affinché tutti conoscessero l’orrore dei campi di sterminio nazisti”, scrive Dureghello. “Oggi piangiamo un grande uomo e il nostro dolore dovrà trasformarsi in forza di volontà per non permettere ai negazionisti di far risorgere l’odio antisemita”, prosegue.

Il cordoglio della politica

Molte le manifestazioni di cordoglio da parte della politica, prima tra tutte quella del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Ho appreso con tristezza la notizia della scomparsa di Piero Terracina, ultimo tra i sopravvissuti della deportazione degli ebrei romani e testimone instancabile della memoria della Shoah“, scrive il Presidente. “Ai suoi familiari e alla comunità ebraica di Roma esprimo sentimenti di vicinanza e di cordoglio”. Ma I messaggi si susseguono a prescindere dalla bandiera politica. A ricordare Terracina, oltre a Mattarella, anche il premier Conte e la Presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati.

Zingaretti

Su Facebook, anche Nicola Zingaretti ricorda Piero Terracina, sottolineando come “la testimonianza era diventata la missione di vita” per lui. “Piero era una persona libera anche nel denunciare omissioni e silenzi di questi anni. Il suo rigore, il suo dolore, la sua inquietudine nel vedere il ritorno di segnali pericolosi devono essere per noi spinta all’impegno“, scrive il segretario Dem. “Piero, grazie. Ti giuro con tutto me stesso che farò di tutto per non deluderti”, promette. “Non abbasseremo mai la guardia, non faremo sconti e saremo rigorosi e intransigenti come lo sei stato tu”.

Di Maio e Salvini

Simili parole quelle di Luigi di Maio e Matteo Salvini, il quale poi sottolinea: “Pronte le mozioni della Lega, in Parlamento a Roma e a Bruxelles, per condannare ogni forma di antisemitismo e di odio contro Israele, fenomeni purtroppo ancora oggi presenti nel mondo” . E aggiunge: “A Bruxelles chiederemo inoltre di evitare ogni sanzione economica e boicottaggio nei confronti dei prodotti provenienti da Israele”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.