Migranti: la protesta a Gioia Tauro blocca il porto

Il 6 dicembre iI migranti di Gioia Tauro sono scesi in piazza a protestare bloccando le attività del porto commerciale della città

I migranti di Gioia Tauro sono scesi in piazza contro le lungaggini della burocrazia del Decreto Sicurezza bis. Una protesta così forte da riuscire a bloccare le attività del porto per alcune ore.

I migranti infatti hanno iniziato la protesta alle prime ore del giorno del 6 dicembre, impedendo le attività del porto. Per questo, la Prefettura ha mandato sul posto, come spiega Il Giornale, le forze dell’ordine che al termine di lunghe trattative hanno fatto salire i manifestanti su due pullman perché venissero portati al Palazzo del governo per un incontro. Momenti di tensione, però si sono registrati durante la protesta. Soprattutto quando un’auto ha investito un migrante che poi è stato portato al pronto soccorso.

Dura però è arrivata la condanna del gesto dimostrativo da parte del segretario Dem Nicola Zingaretti. Che ha sottolineato: “il porto non può e non deve occupato”. Perché, dice, “Le rivendicazioni dei diritti devono essere rispettose delle leggi dello Stato”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.