Omicidio Sacchi, spunta l’ipotesi di un finanziatore per i soldi della droga

Continuano le indagini per fare luce sull’omicidio di Luca Sacchi avvenuto nei pressi di un pub a Roma: ancora diversi i punti oscuri.

Omicidio Sacchi, ipotesi finanziatore per i soldi della droga
Omicidio Sacchi, ipotesi finanziatore per i soldi della droga (foto Facebook)

Nuovi dettagli sull’omicidio di Lucca Sacchi. Secondo gli inquirenti, citato dall’AdnKronos, all’origine dello scambio a Roma potrebbe esserci stato un finanziatore. La cifra di 70mila euro, rinvenuta nello zaino di Anastasiya Kylemnyk, è stata scoperta all’interno dello zaino della giovane dopo il delitto accaduto a ottobre. Il delitto è avvenuto nel quartiere Colli Albani, vicino a un pub.

Omicidio Luca Sacchi, dubbi sulla provenienza del denaro

Probabile che, secondo l’agenzia stampa, il denaro giungesse da un finanziatore esterno. La giovane si ipotizza possa essere stata assoldata ma a tal riguardo le indagini continuano con riserbo. Il pm si è così espresso dopo le cinque misure cautelari: «Non sappiamo da dove venisse il denaro. Non si sa se raccolto dai giovani o proveniente da un finanziatore. Di sicuro essi avrebbe dovuto trasportare le balle con la droga mediante l’auto della Kylemnyk con la quale la coppia era giunta nei pressi del pub».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.