Morta per sfuggire da stupro: ai colpevoli arriva lo sconto di pena

Martina Rossi perse la vita nel lontano 2011, mentre era in vacanza a Maiorca, dopo aver cercato di scappare da uno stupro fuggendo da un balcone.

Martina Rossi
Martina Rossi

Martina Rossi perse la vita nel lontano 2011, mentre era in vacanza a Maiorca, dopo aver cercato di scappare da uno stupro fuggendo da un balcone. I suoi aguzzini, Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, potrebbero adesso ricevere uno sconto d pena. Dopo essere stati condannati in primo grado, l’Appello ha dichiarato estinto il reato di morte come conseguenza di altro reato. I due erano stati condannati ad appena 6 anni. Ora che l’accusa più grave è stata estinta per prescrizione potrebbero presto tornare liberi.

Morta per sfuggire da stupro: ai colpevoli arriva lo sconto di pena

Martina, studentessa di Genova precipitò da un balcone del sesto piano dell’Hotel Santa Ana di Palma di Maiorca. Come hanno riconosciuto i giudici di primo grado, stava cercando di sfuggire a un tentativo di stupro.

I giovani imputati si erano dichiarati subito innocenti. La loro difesa ha sostenuto che la ragazza si sarebbe suicidata perché in preda a una forma di depressione. La sentenza ha però smentito questa versione: “Fuggiva da due ragazzi aretini che la volevano violentare e tentò un ultimo e disperato tentativo di mettersi in salvo raggiungendo un altro terrazzo”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.